Contenuto sponsorizzato

"Pesticidi siamo alla frutta", il nuovo docufilm di Andrea Tomasi. ''Pesticidi nel corpo delle donne in gravidanza, nel miele, sui ghiacciai e nello sterco degli orsi''

Proiezione in anteprima al Cinema Astra il 17 aprile alle 21 (ingresso gratuito). Il giornalista torna alla carica sui temi ambientali, tornando a parlare di ambiente e salute. Lo fa con questo nuovo film, autoprodotto e autofinanziato, che parla degli effetti dell’agricoltura intensiva in Italia

Pubblicato il - 17 aprile 2018 - 12:22

TRENTO. "Pesticidi siamo alla frutta", questo è il titolo del nuovo documentario di Andrea Tomasi, realizzato in collaborazione con Leonardo Fabbri, che sarà proiettato in anteprima questa sera - 17 marzo alle 21 - al Cinema Astra. Ingresso gratuito.

 

Tomasi, giornalista dell’Adige e già coautore del libro inchiesta "La farfalla avvelenata" e del docufilm "Veleni in paradiso", torna alla carica sui temi ambientali, tornando a parlare di ambiente e salute. Lo fa con questo nuovo film, autoprodotto e autofinanziato, che parla degli effetti dell’agricoltura intensiva in Italia.

 

Nella realizzazione dell'ultimo suo lavoro è stato affiancato da Leonardo Fabbri - videomaker, titolare di Envyda, che aveva lavorato anche al documentario precedente e al video "Un filo appeso al cielo", dedicato al’oncologia pediatrica di Padova.

 

Andrea Tomasi, in questo film, fa parlare i dati (schede Ispra che mostrano le vendite di fitofarmaci regione per regione) e gli esperti (medici, medici pediatri, nutrizionisti, agricoltori bio e non bio) in una –“pellicola” che scorre veloce sullo schermo.

 

Non mancano le sorprese in questo racconto per immagini e non mancano le collaborazioni vip. Spiazza e diverte l’intervento di Velia Lalli, la regina della stand up comedy in Italia (Sbandati Rai Due e Comedy Central Sky) che prende in giro, con il suo stile (senza filtri) il sistema del commercio di prodotti agricoli biologici .

 

Poi c’è il meteorologo Luca Mercalli - che affronta la questione della presenza di sostanze chimiche sui ghiacciai dell’arco alpino – e un cameo dell’attore-scrittore-regista Marco Paolini.  A livello musicale si fa notare il brano finale di Remigio Furlanut.

 

Insomma è un documentario molto ricco di contenuti, anche se molto povero nel budget. "È stato un lavoro corale, realizzato grazie a tante amiche ed amici (vecchi e nuovi) che hanno messo a disposizione tempo, energia e talento. Si tratta di persone che hanno creduto nel progetto quando questo era solo sulla carta o addirittura solo nella mia immaginazione".

 

Un ringraziamento particolare Tomasi lo riserva a Leonardo Fabbri: «Amico-collega-professionista (senza il quale questo film non sarebbe stato realizzato). In questi mesi è stato vittima del mio stalking. Pesante. Grazie a Velia Lalli (il suo umorismo è doping naturale). Grazie a Luca Pichenstein, per il supporto tecnico e la pazienza, a Franco Delli Guanti, per l'aiuto video e le consulenze, a Michele Bortolameolli e Francesco Calcagni". 

 

"Grazie a Jacopo Salvi - continua Tomasi -  che non si tira indietro quando si tratta di 'piani folli'. E poi un pensiero grato va a Raffaele Crocco, Michele Moser, Renata Alleva, Silvia Valzolgher, Nadia Groff e Nicola Bertotti".

 

L’elenco di chi ha sostenuto questo docufilm è ancora lungo, "ma – aggiunge – tutti i nomi li vedrete nei titoli di coda (sul finale ci sarà anche una presenza inaspettata)". Interessante il sottotitolo, in cui si gioca con la favola di Biancaneve: "Biancaneve non è sola perché, come lei, tutti noi siamo avvelenati, a norma di legge, ovviamente. Come la ragazza della favola, anche noi dobbiamo fare i conti con il veleno, solo che questa volta non ci sono principi azzurri sul cavallo bianco che ci vengono a salvare. Noi dobbiamo sbrigarcela da soli".

 

Tomasi spiega che nel docufilm si parla di Trentino e di mele, ma non solo. Si parla di una questione nazionale e internazionale. "Un po’ ci si spaventa, ma poi si sorride e si respira. Cambiare rotta si può".

 

 

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 luglio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 luglio - 06:01

Ma oltre a questa proposta su cui Forza Italia "non farà le barricate", emergono spaccature profonde nei partiti e nella coalizione. Il nome di Fugatti è in bilico e rischia di impedire l'allargamento a Gios e Borga. Si riparte da capo, nulla è deciso

18 luglio - 19:03

Contro il gruppetto di cui fa parte don Graziola si sono svolte due manifestazioni. Anche don Nicolli prende le distanze da questi fedeli: "Quando li vedo li evito, non si prega 'contro ma 'per' qualcuno". Il portavoce degli antiabortisti: "La verità è scritta nel Catechismo della Chiesa Cattolica" 

18 luglio - 19:50

''Trentini e Trentoni'' ha fatto un collage con i volti di Zanella, Merighi, Borgonovo Re, Manica e del ''fantacandidato'' sul manifesto del cartone Disney mentre lui alterna post di politica a citazioni del Cervantes e si moltiplicano i consensi tra petizioni popolari e raccolte firme

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato