Contenuto sponsorizzato

Le zanzare non diminuiscono e il Comune di Rovereto chiede una nuova disinfestazione

Una ditta specializzata sta effettuando un ciclo completo di trattamenti adulticidi in tutte le aree verdi di proprietà del comune. L'invito ai privati ad eliminare l'acqua stagnante

Pubblicato il - 23 agosto 2017 - 12:00

ROVERETO. Le zanzare non accennano a diminuire e il Comune di Rovereto corre ai ripari. Nell'ultimo periodo, infatti, le numerose segnalazioni di recrudescenza del fenomeno arrivate all'Ufficio Ambiente hanno portato il Comune di Rovereto a procedere con una nuova disinfestazione.

 

Questa settimana una ditta specializzata sta effettuando un ciclo completo di trattamenti adulticidi in tutte le aree verdi di proprietà del comune, come parchi giardini e aiuole.

La stessa prassi era stata fatta negli scorsi mesi di giugno e luglio, con numerosi trattamenti antilarvali in tutti i tombini stradali.

 

Il Comune ricorda che il problema del proliferare della zanzara tigre viene contrastato oltre che da una azione diretta da parte dell'amministrazione, anche da un importante azione di sensibilizzazione nei confronti dei privati a cui si consiglia vivamente di evitare ogni tipo di ristagno d'acqua, che causa il proliferare dell'infestazione di questo fastidioso insetto nelle abitazioni.

 

Attenzione quindi ai sottovasi e a tutti i recipienti aperti di raccolta acque, come periodicamente ricordano anche gli esperti della Fondazione Museo Civico di Rovereto.

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 22 febbraio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Guarda le edizioni precedenti
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 febbraio - 06:01

Candidato in Trentino Alto Adige in posizione impossibile da conquistare, Matteo Salvini lo ha inserito in posizione favorevole anche nel Lazio al secondo posto dopo Barbara Saltamartini, deputata uscente data per sicura in un collegio uninominale che lascerà il posto al primo dei non eletti, forse a Maturi

22 febbraio - 20:01

Fino a qualche anno fa si faceva risalire il comportamento simbolico agli Homo sapiens, che vissero 70mila anni fa in Africa e 40mila anni fa in Europa. Oggi scriviamo un nuovo capitolo della preistoria: sappiamo che anche i Neanderthal possedevano capacità cognitive tali da produrre oggetti con significato simbolico

22 febbraio - 20:40

I dipendenti provinciali che si occupano di assistenza integrativa e di assegno unico hanno scritto una lettera anche al presidente Ugo Rossi. "Ci dobbiamo chiudere dentro gli uffici a chiave e arriverà una guardia giurata". Problemi anche nella gestione delle pratiche 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato