Spazio pubblicitario
Nel lago di Caldonazzo alghe rosse. Alcuni volatili morti per averle ingerite

Nella zona di Calceranica il distacco di alghe rossastre ha messo in agitazione i frequentatori del lago. La situazione (al momento non grave) è tenuta sotto controllo da carabinieri, Appa e vigili del fuoco

Pubblicato il - 22 dicembre 2016 - 17:58

CALCERANICA. Una densa area, che dall'alto pare essere quasi oleosa, negli scorsi giorni si è formata nel lago di Caldonazzo in prossimità di Calceranica. Dalla località Panorama è particolarmente evidente (come mostrano le immagini). Ma tale chiazza non è causata da agenti inquinanti o altro, è causata da un esteso distacco dal fondo di alghe rossastre.

 

I carabinieri, l'Appa e i vigili del fuoco (pronti a posizionare apposite barriere contenitive, ad oggi ancora non necessarie) stanno monitorando la cosa che, spiegano, è un fenomeno naturale. Al momento non ci sono elementi per ritenere "grave" la situazione anche se queste alghe, emulsionate tra loro, sono ingurgitate dai volatili che "bevono" l'acqua del lago e un paio di questi, negli ultimi giorni, è stato trovato morto. 

 

 

Spazio pubblicitario

Dalla home

20 gennaio - 07:16

L'opera costerebbe un miliardo di euro e consentirebbe di coprire la distanza Trento-Canazei in 80 minuti. Transdolomites: "Si può procedere a lotti e tramite i bandi di finanziamento europeo". Brugnara: "Valorizzerebbe un ambiente delicato e prezioso. Costi da valutare"

19 gennaio - 17:00

Ma anche la consigliera Donata Borgonovo Re si astiene (l'unica del Consiglio) su una risoluzione che riguarda il punto nascite di Cavalese

19 gennaio - 19:09

Nel blog del giornale di Peter Gomez una giornalista ripesca la cronaca del 2014 spacciandola per attuale. Gay.it riprende la notizia che diventa virale sul web. 

Spazio pubblicitario
Spazio pubblicitario
Spazio pubblicitario
Spazio pubblicitario