Contenuto sponsorizzato
Nel lago di Caldonazzo alghe rosse. Alcuni volatili morti per averle ingerite

Nella zona di Calceranica il distacco di alghe rossastre ha messo in agitazione i frequentatori del lago. La situazione (al momento non grave) è tenuta sotto controllo da carabinieri, Appa e vigili del fuoco

Pubblicato il - 22 dicembre 2016 - 17:58

CALCERANICA. Una densa area, che dall'alto pare essere quasi oleosa, negli scorsi giorni si è formata nel lago di Caldonazzo in prossimità di Calceranica. Dalla località Panorama è particolarmente evidente (come mostrano le immagini). Ma tale chiazza non è causata da agenti inquinanti o altro, è causata da un esteso distacco dal fondo di alghe rossastre.

 

I carabinieri, l'Appa e i vigili del fuoco (pronti a posizionare apposite barriere contenitive, ad oggi ancora non necessarie) stanno monitorando la cosa che, spiegano, è un fenomeno naturale. Al momento non ci sono elementi per ritenere "grave" la situazione anche se queste alghe, emulsionate tra loro, sono ingurgitate dai volatili che "bevono" l'acqua del lago e un paio di questi, negli ultimi giorni, è stato trovato morto. 

 

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 luglio - 19:04

L'ex struttura delle suore di Maria Bambina, di proprietà di Patrimonio del Trentino, dalle prime valutazioni sarebbe idonea ad ospitare gli studenti

21 luglio - 21:31

L'incidente è avvenuto intorno alle 17.30 sulla statale 48. Fondamentale l'intervento dei soccorsi. Coinvolti anche tre bambini di 2, 5 e 11 anni

21 luglio - 19:41

La scossa, avvertita in diverse zone del Trentino, è avvenuta intorno alle 19 nella zona di San Zeno di Montagna in provincia di Verona

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato