Spazio pubblicitario
Work in progress, quattro temi per valorizzare il sottopasso di via Verdi

L'opera sarà realizzata dall'artista, vignettista e restauratore trentino Rudi Patauner. Un'iniziativa di Trento Fiere per valorizzare un sottopasso molto utilizzato e rilanciare la candidatura di Trento a capitale italiana della cultura 2018

Pubblicato il - 25 novembre 2016 - 10:02

TRENTO. Giovedì 24 novembre sono iniziati i lavori per valorizzare il sottopasso ciclopedonale di via Verdi a Trento. Storia, scienze, cultura e turismo saranno raccontati attraverso gli occhi e la fantasia dell'artista, vignettista e restauratore trentino Rudi Patauner. Questa iniziativa è prevista anche per rilanciare la candidatura di Trento a capitale italiana della Cultura nel 2018.

 

Una squadra di imbianchini è al lavoro per sistemare le pareti interessate dall'intervento, prima dell'entrata in scena di Rudi Patauner per un'opera finanziata da Trento Fiere, in accordo con il Comune di Trento e in particolare l'assessore Roberto Stanchina, per abbellire una zona di grande afflusso di turisti e cittadini, soprattutto in vista del ponte dell'Immacolata.

 

Il disegnatore trasferirà sulle mura del sottopasso, i temi centrali che sostengono Trento come candidata a capitale della Cultura nel 2018: l'intervento dovrebbe essere terminato entro il ponte dell'Immacolata, quando ci si aspetta il maggior afflusso di turisti in visita a Trento, soprattutto per i Mercatini di Natale che sono situati in piazza Fiera e in piazza Cesare Battisti e dureranno fino al 6 gennaio 2017

 

L'intervento sarà suddiviso in quattro sezioni, che raccontano i quattro temi di "Trento 18" attraverso alcuni luoghi simbolo della città. Trento è stata, infatti, selezionata tra una rosa di dieci città che si sfideranno per diventare capitale della cultura tra due anni. 

 

Iniziando da ovest, l'artista andrà a realizzare uno schizzo di palazzo delle Albere accanto al Muse, ovvero la riproduzione del suggestivo angolo dove, con eleganza, si incontrano antico e moderno.

 

Nella seconda porzione di muro, sulla parete che costeggia la scalinata che da piazzale Sanseverino scende all'imbocco del sottopasso ciclopedonale, verrà riprodotto l'Uomo Vitruviano di Leonardo.

 

Continuando nel sottopasso, nella parte coperta, verrà raffigurata a livello simbolico, la nuova biblioteca dell'architetto Piano, rappresentata da disegni stilizzati di libri. 

 

Nell'ultima parte del sottopasso, quella scoperta, verranno dipinte delle montagne e un "sogno": la tanto discussa funivia che da Trento dovrebbe salire sul Monte Bondone.

Spazio pubblicitario

Dalla home

30 aprile - 07:06

Dopo l'assemblea dei soci e le parole di Di Benedetto che ha invitato a spostare l'assemblea a Milano o Verona e i trentini a non rialzare "il ponte levatoio che ha tenuto in miseria queste terre in passato" prendono posizione i due ex rivali alle passate provinciali. Rossi: "Il punto è avere nella vision di Itas una caratterizzazione territoriale forte"

29 aprile - 19:31

Ad ogni proiezione gli spettatori saranno forniti di una schedina per votare da 1 a 5. Chi otterrà il punteggio più alto vincerà il Premio Acqua Levico dedicato all'azienda trentina leader nel settore, la più leggera in Europa e con uno stabilimento totalmente ecocompatibile

29 aprile - 20:25

In giro per la città sono tantissime le opere di questo autore che si tagga con la scritta "Cheso" (da Queso, formaggio in spagnolo). Il suo tratto caratteristico è una linea nera concentrica e continua attraverso la quale dà vita a figure antropomorfe

Spazio pubblicitario
Spazio pubblicitario
Spazio pubblicitario
Spazio pubblicitario