Contenuto sponsorizzato
Dalla confusione sessuale alla peronospora e alla difesa fitosanitaria, Mauro Varner vince il premio 'benemerito della viticoltura'
Il perito agrario e coordinatore tecnico alle cantine Mezzacorona è meritatamente tra gli assegnatari del premio attribuito dall'Ente fiera di Verona. Diplomato all'ITA di S. Michele all'Adige è tra i massimi esperti a livello internazionale in diversi ambiti
Il perito agrario Mauro Varner
Dal blog di Sergio Ferrari - 16 aprile 2017 - 21:45

Il perito agrario Mauro Varner, coordinatore del gruppo di tecnici che fa capo alle cantine Mezzacorona e svolge attività di consulenza a favore dei viticoltori associati, è tra gli assegnatari del premio Angelo Betti benemerito della vitivinicoltura 2017 attribuito dall’Ente Fiera di Verona a personalità che a livello nazionale e nelle regioni di riferimento si sono rese meritevoli per il servizio svolto a favore della vitivinicoltura.

 

Diplomato all’ITA di S.Michele all'Adige, Mauro Varner ha svolto attività di consulenza quale dipendente dell’Esat fino al 2000, quando è passato al Gruppo Mezzacorona. Nei primi anni ’90 ha lanciato per primo il metodo della confusione sessuale tramite feromoni per il controllo della tignola e tignoletta dell’uva, dopo averlo provato nelle alberate e nei vigneti prossimi a Mezzocorona.

 

Si è occupato per anni di peronospora della vite acquisendo una notevole conoscenza teorica ed esperienza pratica che lo collocano a buona ragione tra i massimi esperti anche a livello internazionale. E’ responsabile del progetto viticoltura integrata superiore promosso dal Consorzio vini trentini. Segue da quasi due decenni la gestione delle aziende viticole siciliane di proprietà del Gruppo Mezzocorona, soprattutto per quanto riguarda la difesa fitosanitaria

Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 19:04

Una partita amichevole tra il Rovereto e la squadra costituita da profughi ospitati nella zona di Trento e Rovereto è in programma mercoledì 20 settembre al Quercia di Rovereto. La formazione è nata su iniziativa dell’associazione La Savana e raccoglie migranti provenienti da Mali, Senegal, Togo, Gambia, Costa D’Avorio e Nigeria

19 settembre - 13:12

La prima piattaforma italiana inizia a muovere i primi passi in Trentino: la proposta è di Walliance, realtà nata in Provincia per intuizione di Giacomo e Gianluca Bertoldi e l'ex dirigente di banca Marco Mongera: "Tutti i progetti vengono analizzati, quindi il potenziale investitore trova tutto in modo trasparente: dalle visure alle planimetrie, dal business plan a tutta la documentazione"

19 settembre - 19:00

L'incidente è avvenuto a un 33enne vicino a Sover. L'uomo stava lavorando a delle briglie di consolidamento lungo il Rio Brusago

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato