Contenuto sponsorizzato
Piantare o rinnovare vigneti: domande per 164.895 ettari, soddisfatte per 6.458 ettari
La domanda di barbatelle sarà molto elevata visto l'enorme divario su scala nazionale fra domande di autorizzazione a piantare e richieste effettivamente soddisfatte
Dal blog di Sergio Ferrari - 16 luglio 2017 - 18:21

Il forte divario fra domande di autorizzazione a piantare o rinnovare vigneti e richieste effettivamente soddisfatte autorizza i vivaisti viticoli trentini a ritenere che la domanda di barbatelle sarà molto elevata anche nella primavera del 2018.

 

A livello nazionale le richieste riguardavano complessivamente 164.895 ettari. Le richieste soddisfatte arrivano appena a 6.458 ettari. Le maggiori richieste ai vivaisti trentini arriveranno, sostiene il direttore della cooperativa di Padergnone, dal Veneto e dal Friuli per Glera da Prosecco e Pinot grigio e dalla Puglia per il vitigno Primitivo.

 

Giova far presente che il forte divario sopraindicato deriva dal fatto che l’Unione Europea ha fissato il limite dell’1% della superficie a vigneto dei singoli Paesi e/o Regioni al numero di ettari per i quali le autorità competenti possono concedere l’autorizzazione ad eseguire nuovi impianti o sostituire impianti precedenti, eliminati per motivi tecnici e/o commerciali

Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 luglio - 20:01

L'episodio è avvenuto intorno alle 19, l'uomo è stato morso al braccio e quindi è caduto riportando diverse ferite e contusioni agli arti inferiori e superiori

22 luglio - 17:07

"Proposta e responsabilità, questi sono gli ingredienti per disegnare il futuro del nostro Trentino e del nostro partito". Ma di proposte non se n'è sentita neanche una. Nemmeno una di concreta, di percorribile. Nessuna analisi che facesse capire su che binario si posiziona questo nuovo partito che verrà

22 luglio - 13:43

Ennesima bufala della Voce del Trentino che sparge benzina sul fuoco pubblicando "il video incredibile" che, per loro, sarebbe stato girato giovedì sera a Trento. In realtà è datato 21 dicembre 2016 e viene da Bologna ma i commenti si sprecano: "un buco in testa e il problema è risolto", "povero negretto di m...a"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato