Contenuto sponsorizzato

Sergio Baroni, da 51 anni il re del vischio

Nel periodo del Natale è presente tutti i giorni tra Corso Rosmini e via Stoppani a Rovereto con il suo punto vendita di vischio, muschio e rami di pungitopo e di agrifoglio provenienti dal suo giardino che si trova sul pendio che sale verso il colle di Miravalle
Dal blog di Sergio Ferrari - 03 dicembre 2017 - 10:10

Dal 25 novembre Sergio Baroni di Lizzanella è presente tutti i giorni tra Corso Rosmini e via Stoppani a Rovereto con il suo punto vendita di vischio, muschio e rami di pungitopo e di agrifoglio provenienti dal suo giardino che si trova sul pendio che sale verso il colle di Miravalle.

 

Lo fa da 51 anni. Il materiale in vendita è frutto di coltivazione in proprio, fatta eccezione per il muschio che raccoglie nei luoghi conosciuti fin da ragazzo. Negli anni è riuscito a far nascere il vischio su una decina di specie arboree e arbustive.

 

Compreso l’olivo e l’oleandro che sono piante sempreverdi. Utilizzando bacche raccolte  dal vischio cresciuto su queste due ultime specie perenni, spera di riuscire a far nascere vischio su piante di agrifoglio. Ottenendo così due piante benauguranti cresciute sulla stessa matrice.

 

Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 dicembre - 06:50

La perturbazione arrivata in Trentino tra domenica 10 e lunedì 11 dicembre è un evento molto raro. Temperature più alte in montagna rispetto al fondovalle e aumenti in quota tra i 10 e 16 gradi

15 dicembre - 18:01

Il fatto è stato ripreso in apertura di Consiglio provinciale, Dorigatti: "La violenza di genere è un fenomeno trasversale", Claudio Cia: "Questa modalità di 'accoglienza' dei profughi è fallita". La Lega: "Responsabilità politica di chi ci sta governando, comprese quelle donne che si sono battute per una legge a tutela del genere femminile per pura demagogia e propaganda elettorale"

15 dicembre - 16:00

Diversi gli interventi della polizia locale tra quattro ristoratori segnalati alla Procura per inquinamento olfattivo, due mezzi sono stati rimossi nei sobborghi cittadini, ma anche un condominio infestato dagli insetti e una signora multata perché 'pizzicata' dalle telecamere a non fare la raccolta differenziata

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato