Contenuto sponsorizzato

Aggressione con spray al peperoncino contro i gestori del rifugio Bindesi

E' successo questa mattina. La coppia intorno alle 10.30 era appena uscita dall'auto, nel parcheggio dietro al rifugio, quando è stata investita dallo spray. L'aggressore portato in ospedale, sarebbe caduto a terra trascinato dai cani che lo accompagnavano

Pubblicato il - 12 novembre 2017 - 12:14

TRENTO. Al telefono non vogliono commentare, sono ancora scossi per l'accaduto. I gestori del rifugio Bindesi hanno preferito rilasciare una dichiarazione all'Ansa che in poche righe riassume quanto successo in mattinata.

 

"I gestori del Rifugio Bindesi di Trento sono stati aggrediti da un uomo che ha spruzzato loro addosso dello spray al peperoncino. La coppia intorno alle 10.30 era appena uscita dall'auto, nel parcheggio dietro al rifugio, quando è stata investita dallo spray".

 

"L'uomo che aveva con sé due cani al guinzaglio - continua il lancio dell'Agenzia giornalistica - ha continuato a spruzzare lo spray contro i due, che hanno cercato di scappare. I cani intanto si sono agitati e l'uomo è caduto a terra, inciampando".
   

La coppia ha poi chiamato i carabinieri che sono intervenuti sul posto assieme ai mezzi sanitari che hanno portato al pronto soccorso l'aggressore: nella caduta ha riportato alcuni traumi. Nessuna grave conseguenza sanitaria per la coppia aggredita con lo spray che ha rifiutato il trasporto verso il Santa Chiara

 

 

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 luglio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 luglio - 06:01

Ma oltre a questa proposta su cui Forza Italia "non farà le barricate", emergono spaccature profonde nei partiti e nella coalizione. Il nome di Fugatti è in bilico e rischia di impedire l'allargamento a Gios e Borga. Si riparte da capo, nulla è deciso

18 luglio - 19:03

Contro il gruppetto di cui fa parte don Graziola si sono svolte due manifestazioni. Anche don Nicolli prende le distanze da questi fedeli: "Quando li vedo li evito, non si prega 'contro ma 'per' qualcuno". Il portavoce degli antiabortisti: "La verità è scritta nel Catechismo della Chiesa Cattolica" 

18 luglio - 19:50

''Trentini e Trentoni'' ha fatto un collage con i volti di Zanella, Merighi, Borgonovo Re, Manica e del ''fantacandidato'' sul manifesto del cartone Disney mentre lui alterna post di politica a citazioni del Cervantes e si moltiplicano i consensi tra petizioni popolari e raccolte firme

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato