Contenuto sponsorizzato

Nucleo Elicotteri della Provincia: dopo gli incidenti arriva la riorganizzazione dei dirigenti

Lo avevamo annunciato poche settimane fa. Il ruolo di Flight operations manager (responsabile tecnico) ricoperto da Bruno Avi passerà temporaneamente a Rosati come anche quello di Safety manager (ricoperto fino a ieri dal pilota che aveva avuto l'incidente a Pietramurata)

Di L.P. - 01 dicembre 2017 - 17:58

TRENTO. Lo avevamo anticipato qualche settimana fa: non tirava una buona aria in casa Nucleo Elicotteri della Provincia di Trento. Dall'incidente sul Nambino, passando per quello di Pietramurata, infatti nel mirino erano finiti i dirigenti in quanto responsabili in termini "politici e di "immagine" di quanto accaduto. Oggi la notizia della Pat: "Nucleo Elicotteri, avviata una fase di riorganizzazione". In sostanza? Ivo Erler si libera (pare lo chiedesse da tempo) del ruolo di "Accountable manager" (lo ricoprirà pro tempore fino a nomina di nuova figura prevista ad hoc) ma soprattutto Bruno Avi viene sostituito da Piergiorgio Rosati (suo vice) in attesa di selezione. 

 

E’ stato, infatti, deciso che il ruolo di "Accountable manager", responsabile d’impresa che si occupa, fra le varie cose, degli adempimenti connessi all'acquisizione delle certificazioni emesse da Enac, debba essere svolto da una figura appositamente dedicata. Per queste ragioni la Giunta ha disposto di avviare una selezione per il reclutamento esterno di questa figura. In attesa che tale procedura si compia, le funzioni restano in capo all'ingegnere Ivo Erler, dirigente del Servizio antincendio e protezione civile.

 

"Per le stesse ragioni - comunica la Provincia - si attiverà una selezione anche per individuare il Flight operations manager, il responsabile tecnico delle operazioni di volo e il Safety manager, il responsabile della sicurezza dei voli". Il primo era il ruolo ricoperto dal comandante del Nucleo Bruno Avi. Il secondo ruolo era in carica alla persona che era alla guida dell'elicottero che era stato danneggiato a Pietramurata. "In questo caso - prosegue la Provincia - in attesa che le procedure di selezione siano concluse, la Giunta ha deciso di affidare temporaneamente tali incarichi, a decorrere dal 2 dicembre 2017, all’attuale Deputy manager, il comandante Piergiorgio Rosati".
 

Decisioni queste motivate dalla Provincia vista "la complessità e l’articolazione del servizio reso alla comunità trentina, cresciuta notevolmente nel corso del tempo, con oltre 3000 voli all’anno". Per questo "si rende necessario un aggiornamento del modello organizzativo, che permetta di confermare e migliorare i già notevoli standard qualitativi. Oggi la Giunta provinciale, con una delibera a firma del presidente Ugo Rossi e dell’assessore Tiziano Mellarini, ha avviato una prima fase di riorganizzazione con cui vengono ridefiniti alcuni ruoli chiave".

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 agosto 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 agosto - 06:01

Una tecnologia sviluppata da NeveXN al Polo Meccatronica all'Università di Trento e Demaclenko, azienda produttrice di impianti di innevamento che fa capo al gruppo Leitner. Umberto Capitani: "Dobbiamo essere orgogliosi perché questa tecnologia è tutta Made in Italy tra Lombardia, Trentino e Alto Adige"

19 agosto - 10:55

Ieri sembrava che le fiamme fossero state domate completamente ma alcuni focolai hanno ricominciato a bruciare. Nei giorni scorsi il fuoco si era esteso fino a 40 ettari di bosco ma ora la zona colpita sembra molto più vasta

18 agosto - 20:28

Dopo il duro attacco sui social di una camperista contro l'amministrazione comunale di Andalo in Paganella, abbiamo chiesto alla polizia della Valle di Fassa cosa prevede il codice della strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato