Contenuto sponsorizzato

Vanno in fumo 7 milioni di euro di steroidi: distrutti nell'inceneritore di Bolzano i farmaci sequestrati dai Nas di Trento

Erano stati trovati in un garage in Romania nell'ambito dell'inchiesta condotta dalla direzione antimafia di Trento che aveva portato all'arresto di 11 person

Pubblicato il - 06 dicembre 2017 - 16:50

BOLZANO. Sono letteralmente andati in fumo, distrutti nell'inceneritore di Bolzano: si tratta di 7 milioni di euro di steroidi e anabolizzanti sequestrati un anno fa dai carabinieri del Nas di Trento nell'ambito dell'operazione "Steroizi". Le indagini coordinate dalla direzione antimafia di Trento avevano portato all'arresto di 11 persone ritenute responsabili di aver organizzato e gestito un traffico internazionale di sostanze dopanti in tutta Italia.

 

Nelle province di Ferrara, Firenze, Varese, Arezzo, Bergamo, Bologna, Como e Massa Carrara erano state eseguite perquisizioni e controlli soprattutto nelle palestre. I fruitori erano essenzialmente sportivi e bodybuilder e il traffico di sostanze partiva dalla Romania per poi attraversare mezza Europa arrivando in Italia. Proprio in Romania, in un garage, era avvenuto il sequestro di centinaia di confezioni di anabolizzanti (alcuni ad uso veterinario) quali Testovis, Proviron, Gonasi, Clembuterolo, Stanozololo, Ormoni diuretici e Anoressizzanti Nandrolone, (lo steroide anabolizzante del doping inserito nella tabella I dell’elenco delle sostanze stupefacenti soggette al controllo della specifica normativa).

 

Il carico dei farmaci, dopo un lungo sequestro, è stato scortato questa mattina dai carabinieri di Bolzano fino all'inceneritore del capoluogo altoatesino, dove è stato bruciato.

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 luglio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 luglio - 06:01

Giuliano Muzio, di ritorno dalle vacanze, cerca di disinnescare la proposta alternativa a Rossi tacciando di 'populismo' e 'movimentismo' l'ex direttore de L'Adige. Parole che irritano Civico e Robol. Intanto monta il fermento attorno a Ghezzi: molti i sostenitori che sottoscrivono un appello 

22 luglio - 13:52

Sono state colpite principalmente le sedi di Avis e Lega Pasi Battisti. L'allarme è scattato questa mattina attorno alle 9.30. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco permanenti. L'acqua sarebbe partita dal terzo piano dove dei privati  stavano effettuando dei lavori idraulici

22 luglio - 12:47

L'incidente è avvenuto in tarda mattina e sul posto è intervenuto il soccorso alpino. L'uomo sarebbe originario di Tuenno

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato