Contenuto sponsorizzato

L'avevano violentata a turno e poi rapinata, arrestato un quinto uomo

In manette un nigeriano di 26 anni domiciliato presso la residenza "Fersina"

Pubblicato il - 12 marzo 2018 - 13:23

TRENTO. E' stato arrestato martedì scorso il quinto uomo originario della Nigeria coinvolto nella violenza sessuale di gruppo e rapina avvenuta il 25 novembre a Trento, per la quale erano già stati arrestati altri quattro connazionali.

 

Si tratta di Ohue Monphy, 26 anni, domiciliato a Trento alla struttura di accoglienza “Fersina”.

 

L'operazione iniziata venerdì 1 dicembre, aveva consentito agli investigatori di individuare un gruppo di nigeriani, tutti richiedenti asilo, che alcuni giorni prima avevano abusato sessualmente una giovane ragazza nigeriana.

 

Quest'ultima, secondo quando raccolto dagli investigatori della squadra mobile, si trovava a Trento per far visita ad una sua connazionale. La giovane, all’atto della denuncia raccontava che, mentre si trovava nei pressi di un bar, veniva costretta da alcuni uomini, sotto minaccia, a recarsi nel vicino parco. Qui gli uomini approfittavano sessualmente di lei, violentandola a turno.

 

Dopo l’atto la minacciavano nuovamente di ulteriori ritorsioni se avesse chiesto aiuto alla Polizia. La donna, benché impaurita, è riuscita comunque a chiedere aiuto facendo avviare così le indagini.

 

Dopo i necessari riscontri la ragazza ha riconosciuto i suoi carnefici, 3 dei quali sono stati tratti in arresto il 1 dicembre ed un quarto il 9 gennaio 2018.

 

Dopo i primi provvedimenti cautelari gli investigatori sono riusciti a stringere il cerchio sul quinto componente della banda che è stato arrestato, a seguito dell’emissione di custodia cautelare in carcere, il 9 marzo.

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 giugno 2016
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 giugno - 06:01

Ieri il primo tavolo della coalizione dopo la retromarcia dei dem sulla presidenza. Per il segretario Giuliano Muzio si dovrà riuscire a convincere puntando sul programma, "a prescindere dal candidato presidente"

22 giugno - 12:16

Il plantigrado era stato segnalato da un comportamento piuttosto confidenziale

22 giugno - 11:50

Sulla trans è stata eseguita anche una perizia per verificare l'avvenuta transizione e se i seni fossero finti oppure veri. Assolta, ora si indaga su persona che le somiglia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato