Contenuto sponsorizzato

Paura sul Garda per una persona scomparsa in acqua ma era un falso allarme

Dopo ore di ricerche nella zona tra Riva e Torbole l'emergenza è rientrata. Si inseguivano le voci di un surfista scomparso e di un giovane non riemerso dopo un tuffo alla Madonnina

Pubblicato il - 11 luglio 2018 - 20:12

RIVA DEL GARDA. L'allarme è partito intorno alle 17.40 anche se da subito non era chiaro cosa fosse accaduto. Si parlava di un surfista disperso tra le acque dell'Alto Garda, non più rientrato dal luogo di partenza. Altri hanno ipotizzato si fosse trattato di un giovane che si era tuffato dalla Madonnina tra Riva e Torbole: un luogo famoso per tuffi pericolosi, posto a bordo strada e alto circa 6 metri.

 

 

La voce che girava era che tre ragazzi si fossero tuffati proprio dalla Madonnina ma solo due giovani fossero riemersi. Ebbene in pochi minuti è partito anche il nucleo sommozzatori da Trento con l'elisoccorso e da Riva si è mossa l'intera squadra nautica con gommone, moto d'acqua e una decina di vigili del fuoco operativi tra assistenza elicottero, ricerca in acque e ricerca nella zona della Madonnina.

 

 

I soccorritori hanno cominciato a scandagliare le acque del lago tra lo stupore e lo spavento della gente che assisteva alle ricerche da bordo lago. Fortunatamente, però, si è trattato di un falso allarme. La polizia ha accertato che nessuna persona era dispersa e l'emergenza è rientrata.

 

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 luglio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 luglio - 13:11

Oggi la relazione sulla manovra, da domani e per tutta la settimana la discussione in consiglio provinciale. Già depositati migliaia di emendamenti. Da giovedì prevista la seduta a oltranza

23 luglio - 13:12

Quando è scomparso indossava un cappello a strisce e una camicia blu. Il messaggio di ricerca è arrivato anche in Trentino.  Indagini condotte dai carabinieri di Peschiera

23 luglio - 06:01

Scenderebbe in pista solo se il consigliere uscente fosse l'unico candidato alla selezione interna: 'per una questione di democrazia'. Per le nuove regole chi si è candidato con altre formazioni è escluso dalla lista: fuori anche Giovanna Giugni che correva per Sel nel 2013

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato