Contenuto sponsorizzato

Trovato un feto tra le griglie di un depuratore

Gli operatori della Eco Center, l'azienda che gestisce la struttura che serve 8 comuni della zona, il 7 giugno si sono trovati davanti a questa scena raccapricciante nel depuratore di Termeno. Indaga il Nas di Trento

Pubblicato il - 12 giugno 2018 - 12:20

TERMENO. E' stato rinvenuto tra le griglie del depuratore. Una scena terribile, una di quelle scoperte che nessuno vorrebbe mai fare. Eppure gli operatori della Eco Center, l'azienda che gestisce la struttura che serve 8 comuni della zona, il 7 giugno si sono trovati davanti a un feto impigliato tra le grate della struttura di depurazione di Termeno. 

 

Subito sono stati allertati i carabinieri che hanno attivato le indagini. A darne notizia il quotidiano Alto Adige e l'informazione è stata confermata dalle forze dell'ordine. Le indagini ora spettano al Nas di Trento che sta cercando di risalire alla madre e di capire cosa possa essere successo. 

 

Il feto, di circa sei mesi, secondo gli inquirenti sarebbe stato espulso spontaneamente quindi non dovrebbe configurarsi un reato. I carabinieri stanno girando cliniche private, ospedali, studi ginecologici per cercare di risalire alla madre e le indagini sono aperte in tutta la regione. 

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 agosto - 20:20

Dopo che ieri sera l'assemblea del partito ha democraticamente scelto di non puntare sul governatore uscente come candidato presidente il segretario ha fatto un passo indietro ma dal Pd nazionale è arrivato un imbarazzante diktat: ''Non si cambia linea. Convocate un'altra assemblea alla presenza di un esponente della segreteria nazionale del Pd"

17 agosto - 19:19

La guardia di finanza ha immobilizzato oltre 400 mila euro di beni e conti correnti ad Adriano Peterlini. Gli viene contestato anche che per evitare la confisca dei beni avrebbe simulato la compravendita di un’automobile intestata alla società con una ditta di Verona, il cui socio unico è la moglie

17 agosto - 19:57

L'incidente è successo alle porte di Andalo. Quattro i feriti trasportati al Santa Chiara. Sul posto tre ambulanze e l'elicottero, i pompieri di zona, i carabinieri di Cles e la polizia locale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato