Contenuto sponsorizzato
Aggredita con ammoniaca la responsabile del supermercato Poli di via Maccani. L'autrice del gesto ricercata in tutta la città

La vittima è stata soccorsa dal 118 e trasportata in ospedale. Sul posto le volanti della polizia che ora cercano l'autrice del gesto in città: si sarebbe infatti data alla fuga. Non si conoscono i motivi del folle gesto

Pubblicato il - 20 marzo 2017 - 18:41

TRENTO. La responsabile del supermercato Poli di via Maccani è stata aggredita da una donna verso le 17. Il fatto è avvenuto nel parcheggio sotterraneo, dove alla responsabile del punto vendita è stata lanciata addosso dell'ammoniaca

 

Sul posto si sono recate immediatamente le pattuglie della Polizia, oltre all'ambulanza e all'automedica. La donna è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale Santa Chiara. Le forze dell'ordine stanno setacciando la città alla ricerca della donna che dopo il folle gesto si è data alla fuga. Alcuni testimoni, infatti, hanno affermato che, dopo l'aggressione, l'autrice si è diretta a piedi verso il centro

 

La donna, già nota alle forze dell'ordine per tossicodipendenza, si è introdotta nel supermercato e ha cercato di trafugare alcuni alimenti, raggiunta dalla direttrice del Poli nei sotterranei della struttura, la persona ha però reagito lanciandole addosso l'ammoniaca prima di allontanarsi.

 

 

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 01:17

Nella prima fase gli attori principali sono Funivie Campiglio, Trentino sviluppo, Val di Sole group e soggetti finanziatori privati. Il presidente Ugo Rossi: "Un punto di partenza, il lavoro è tanto ancora, ma questo ragionamento pubblico-privato può essere esteso per altre opere, come il Bondone"

20 settembre - 18:45

Il fatto è avvenuto martedì durante un'udienza avvenuta a Trento e a denunciarlo è stato Stefano Giordano, figlio del presidente del Maxiprocesso di Palermo Alfonso Giordano: "Ho già concordato con il presidente del'Ordine di Palermo, l'avvocato Francesco Greco, di redigere insieme un esposto"

20 settembre - 19:08

Sono stati arrestati Raffaele Gentili e Massimilano Puggillo, entrambi campani e pluripregiudicati. Riuscivano ad evitare la chiusura elettrica delle auto nelle aree di servizio autostradali con un inibitore di frequenze per poi rubare portafogli,cellulari e computer

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato