Contenuto sponsorizzato
Alla diga di Santa Giustina una nuova passerella in vetro sospesa nel vuoto

L'opera farà parte di un più ampio progetto di riqualificazione dell'area con la costruzione di edifici attrattivi che daranno la sensazione di una porta di accesso all'intera Val di Non

Pubblicato il - 11 agosto 2017 - 09:28

VAL DI NON. Sta per prendere forma il progetto della nuova Diga di santa Giustina, luogo attrattivo e strategico per la promozione e lo sviluppo dell'intera valle dal punto di vista turistico. Il progetto oltre a prevedere una passerella nel vuoto, voluta e finanziata da Dolomiti Edison, vedrà anche la riqualificazione dell'intera con la messa in sicurezza degli attraversamenti, l'allargamento della strada e la costruzione di edifici attrattivi che diano la sensazione di una porta di accesso all'intera Val di Non. All'interno ci saranno spazi espositivi dove, attraverso la tecnologia digitale e le attività pratiche, verranno promossi il territorio, i suoi prodotti ed i servizi offerti agli ospiti. Fondamentali saranno inoltre il raccordo della rete ciclo-pedonale con l'area delle Plaze di Dermulo e la realizzazione di un'adeguata area parcheggio.

 

Gli interventi previsti sono stati individuati attraverso un accordo fra la Comunità di Valle (ente capofila), i Comuni di Ville d'Anaunia e Predaia che sono territorialmente competenti, Dolomiti Edison Energy in qualità di soggetto proprietario delle strutture e delle aree oggetto dello studio e il Consorzio Bim dell'Adige che è interessato all'erogazione di parte delle risorse finanziarie necessarie per realizzare le opere. Soddisfatti per il raggiungimento dell'intesa il sindaco di Ville d'Anaunia Francesco Facinelli e l'assessore con delega al turismo Romina Menapace, che hanno comunicato l'impegno dell'amministrazione a portare in consiglio comunale il cambio di destinazione urbanistica dell'area.

Questa zona era stata indicata come strategica dal consiglio comunale di Ville d'Anaunia, mentre in sede di Comunità di valle era stata successivamente formalizzata l'intesa con i Comuni per il finanziamento dell'intervento con il Fondo strategico territoriale alimentato direttamente dai Comuni e dalla Provincia.

 

In occasione della firma dell'accordo erano presenti il presidente della Comunità Silvano Dominici, il presidente del Bim dell'Adige Giuseppe Negri e il presidente di vallata del Noce Donato Preti, l'amministratore delegato di Dolomiti Edison Roberto Barbieri, il responsabile Edison Santa Giustina Alessio Chini e il sindaco di Ville d'Anaunia Facinelli con la sua vice Menapace. Gli enti sottoscrittori istituiranno a breve un apposito tavolo di lavoro con un ruolo operativo, al quale potrà partecipare un rappresentante della Provincia.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 17:54

Tra Ghost town, villaggi indiani e la Monument valley, ma anche temperature altissime e tempeste di sabbia, il trentino ha raggiunto la terra di confine a nord-ovest del continente americano: "In Alaska ci sono solo tre stagioni: luglio, agosto e l'inverno. Qui nevica già"

20 agosto - 06:13

Le denunce di infortuni colpiscono soprattutto  i settori terziario e agricoltura. Per la Cgil e la Cisl  "Incremento legato alla crescita economica" mentre per la Uil "Caduta di attenzione sulla sicurezza nei posti di lavoro"

20 agosto - 17:17

L'uomo, un 43enne bulgaro, è stato colto da un malore. Si trovava sulla Marmolada a quota 3.200 poco dopo la ferrata di Punta Penia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato