Contenuto sponsorizzato
Aprirà in estate la terrazza a gradini sospesa nel vuoto. Sarà il punto panoramico migliore della città

La nuova struttura è stata costruita alla "Busa degli orsi" di Sardagna. Ci sarà anche una gabbia sospesa

Pubblicato il - 19 maggio 2017 - 16:29

TRENTO. Aprirà per l'estate “La busa degli orsi”, la grande terrazza a gradini sospesa nel vuoto che potrà diventare uno dei punti panoramici migliori della città. Il progetto è dall'architetto comunale Franco Voltolini.

 

La struttura, costruita in acciaio corten, che si ossida nel tempo fino ad assumere un caratteristico color ruggine, non sarà solo un eccezionale punto d'osservazione sulla città, ma anche un luogo ideale per concerti, film, spettacoli e, nella parte sottostante il palco, anche per eventi espositivi.

 

Di particolare suggestione, nella parte più in basso, la gabbia sospesa, che riproduce il vecchio “alloggio” degli orsi: con i suoi 150-200 metri di salto nel vuoto, è sconsigliata però a chi soffre di vertigini.

 

La struttura è praticamente ultimata, restano da montare le sedute in legno (ottanta i posti), l'illuminazione e la rampa che permetterà anche ai disabili di raggiungere il punto panoramico. L'apertura al pubblico è prevista entro l'estate.

Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 19:31

Bruno Garzetti. “La prima cosa che manca è l'attenzione ed ora con l'arrivo della bella stagione la percentuale di moto per le strade aumenta di molto e con essa, purtroppo, gli incidenti. La stessa cosa, però, la possiamo dire anche per gli sciatori d'inverno”.

27 maggio - 12:11

Walter Alotti: "Va bene premiare la professionalità ma dovrebbe esserci anche una minima attenzione ai conflitti di interesse ed alla trasparenza. Non si è tenuto minimamente conto nemmeno del Piano Anticorruzione della PAT dove particolare attenzione viene dedicata ai 'coniugi' cooptati nell’Amministrazione e nelle sue Partecipate"

27 maggio - 19:06

L'uomo stava scalando sul Catinaccio con un amico quando è caduto finendo per fratturarsi una gamba. I soccorsi trentini si sono dovuti far assistere da un Pellikan 1 di Bolzano perché gli elicotteri erano già tutti impegnati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato