Contenuto sponsorizzato

Calcio all'arbitro e si becca due anni di squalifica: è il Romania, la squadra meno corretta degli Amatori regionali

Lunedì la partita con il Lizzanella è stata sospesa dopo che un giocatore del Romania ha aggredito l'arbitro. 3 a 0 a tavolino e due anni di squalifica per il giocatore. Ma la squadra già l'anno scorso s'era "distinta" nella coppa disciplina aveva collezionato 135,20 punti (la penultima ne aveva 15,35)

Di Luca Pianesi - 21 settembre 2017 - 16:02

LIZZANA. Minuto 37 del primo tempo. Il Lizzanella, in casa, conduce per 2 a 0 sugli avversari del Romania. E' la prima giornata del campionato di calcio Amatori, girone A. Durante un'azione di gioco un giocatore del Lizzanella subisce un fallo e l'arbitro estrae il cartellino giallo. A quel punto scoppia il parapiglia. Il giocatore del Romania ammonito comincia a protestare e a insultare l'arbitro che estrae il rosso. La situazione degenera ulteriormente. Il giocatore espulso si avvicina al "fischietto" e gli molla un calcio alla gamba colpendolo secco sullo tibia destra ("provocando forte dolore anche nelle ore successive" si legge nel comunicato ufficiale della federazione) facendolo cadere a terra. Poi raccoglie una bottiglietta e la lancia contro un giocatore del Lizzanella.

 

Risultato: l'arbitro si rialza e decide di sospendere la partita. Non ci sono le condizioni per proseguire. Tutti a casa dopo poco più di mezz'ora. E oggi è arrivata la sentenza: la federazione ha dato la vittoria a tavolino al Lizzanella per 3 a 0, ha inferto 100 euro di multa alla società "perché i propri dirigenti non si interessavano minimamente delle condizioni fisiche del direttore di gara" e squalificato il giocatore, udite, udite, fino al 21 settembre 2019: due anni. Questi i fatti avvenuti lunedì scorso. La cosa curiosa è che di fronte si trovavano la squadra che l'anno scorso si era dimostrata quella più corretta dell'intero campionato amatori (il Lizzanella, appunto, che aveva collezionato solo 2,55 punti in Coppa Disciplina) e la meno corretta dei tre gironi. Il Romania, infatti, l'anno scorso era riuscita a raggiungere il non invidiabile record di 134,20 punti. Una cifra spropositata. Perché? Spieghiamo: la Coppa disciplina è il campionato della correttezza. Un campionato nel campionato che va a riunire tutti e tre i gironi regionali.

 

 

Chi colleziona meno punti vince, perché i punti vanno a sommarsi per ogni provvedimento disciplinare emesso dal giudice sportivo verso i giocatori, gli allenatori, i dirigenti e la società stessa. Per ogni ammonizione, per esempio, di un giocatore si prendono 0,15 punti; per ogni giornata di squalifica 0,75. Più alti i punti per dirigenti e allenatori. Ebbene la prima l'anno scorso era proprio stata il Lizzanella con 2,55 punti, la penultima il Segata Sopramonte con 15,35. L'ultima il Romania con 135,20 punti. Praticamente è riuscita di poco a farsi battere da tutte le altre 25 squadre messe insieme (sommando tutti i punti disciplina le altre 25 squadre hanno collezionato in totale 179,35 punti). Insomma, si può dire che amatori lo sono pochino. Ora vedremo che provvedimenti prenderà il giudice sportivo per questo nuovo gesto antisportivo.

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 22 febbraio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Guarda le edizioni precedenti
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 febbraio - 06:01

Candidato in Trentino Alto Adige in posizione impossibile da conquistare, Matteo Salvini lo ha inserito in posizione favorevole anche nel Lazio al secondo posto dopo Barbara Saltamartini, deputata uscente data per sicura in un collegio uninominale che lascerà il posto al primo dei non eletti, forse a Maturi

22 febbraio - 20:01

Fino a qualche anno fa si faceva risalire il comportamento simbolico agli Homo sapiens, che vissero 70mila anni fa in Africa e 40mila anni fa in Europa. Oggi scriviamo un nuovo capitolo della preistoria: sappiamo che anche i Neanderthal possedevano capacità cognitive tali da produrre oggetti con significato simbolico

22 febbraio - 20:40

I dipendenti provinciali che si occupano di assistenza integrativa e di assegno unico hanno scritto una lettera anche al presidente Ugo Rossi. "Ci dobbiamo chiudere dentro gli uffici a chiave e arriverà una guardia giurata". Problemi anche nella gestione delle pratiche 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato