Contenuto sponsorizzato
Emergenza freddo, dal Trentino un aiuto ai canili di Taranto e Campobasso

L’iniziativa solidale è stata lanciata dal locale Ciolda per aiutare gli animali sommersi da neve e ghiaccio. E' possibile aiutare gli amici a quattro zampe consegnando al locale cibo e coperte

Di Raffaele Dalledonne - "Ivo de Carneri" - 11 gennaio 2017 - 12:21

PERGINE. L’emergenza maltempo non è ancora finita e nelle regioni più colpite dall’ondata siberiana c’è parecchia preoccupazione per gli animali. A muoversi è anche il Trentino.  Il locale Ciolda in località Valcanover ha deciso di aiutare gli animali che si trovano presso i canili di Taranto e Campobasso e che in questi giorni sono stati colpiti da abbondanti nevicate e dal freddo.

Attraverso l’iniziativa, pubblicizzata tramite Facebook, “binario seventynine Ciolda chiede alle persone di aiutare con cibo e coperte da consegnare al locale che provvederà poi a trasferire il tutto ad un'associazione animalista.

 

Matteo Molinari, tra gli ideatori di una simile iniziativa che ha coinvolto anche il canile di Trento, ci spiega il motivo per il quale Ciolda ha deciso di aiutare i canili colpiti dal freddo nel sud Italia. “La moglie del titolare del locale – ci spiega - ha saputo dell'emergenza da una sua amica che opera nell’associazione animalista che si occupa dei canili di Taranto e Campobasso e assieme al marito ha pensato di sostenere e promuovere questa iniziativa solidale. Tutti noi del Ciolda siamo amanti degli animali e quindi abbiamo pensato di aiutare gli amici a quattro zampe che si trovano in difficoltà e creare questa importante iniziativa”.

 

La raccolta per il canile di Trento, avvenuta da alcune settimane, è stata un successo. “Sono arrivate tante coperte e cibo – ci spiega Molinari – ma comunque per chi volesse donare altro mangiare per i nostri amici a quattro zampe è sempre ben accetto anche durante l’anno”.

 

Per quanto riguarda l'iniziativa lanciata dal locale Ciolda, “l’associazione animalista si recherà a Taranto e Campobasso durante il fine settimana per portare il materiale raccolto”, occorre quindi portare le coperte e il cibo il prima possibile presso il locale. “Ringraziamo anticipatamente – spiegano gli ideatori - chi si unirà a questa iniziativa solidale”.

Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 19:31

Bruno Garzetti. “La prima cosa che manca è l'attenzione ed ora con l'arrivo della bella stagione la percentuale di moto per le strade aumenta di molto e con essa, purtroppo, gli incidenti. La stessa cosa, però, la possiamo dire anche per gli sciatori d'inverno”.

27 maggio - 12:11

Walter Alotti: "Va bene premiare la professionalità ma dovrebbe esserci anche una minima attenzione ai conflitti di interesse ed alla trasparenza. Non si è tenuto minimamente conto nemmeno del Piano Anticorruzione della PAT dove particolare attenzione viene dedicata ai 'coniugi' cooptati nell’Amministrazione e nelle sue Partecipate"

27 maggio - 19:06

L'uomo stava scalando sul Catinaccio con un amico quando è caduto finendo per fratturarsi una gamba. I soccorsi trentini si sono dovuti far assistere da un Pellikan 1 di Bolzano perché gli elicotteri erano già tutti impegnati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato