Contenuto sponsorizzato

Dieci defibrillatori nelle piazze della città, il progetto del Comune di Trento finanziato da Itas

La compagnia, con un contributo di 25 mila euro all’anno per tre anni, finanzia interamente l’acquisto dei defibrillatori

Pubblicato il - 12 agosto 2017 - 15:56

TRENTO. Sono dieci i defibrillatori che saranno installati nelle principali piazze della città di Trento. L'intervento arriva dal progetto lanciato dal Comune per rendere più sicura la città.

 

A sostenere l'acquisto dei defibrillatori sarà Itas. La compagnia, con un contributo di 25 mila euro all’anno per tre anni, ha finanziato interamente l’acquisto dei defibrillatori.

 

“Si tratta di un progetto al quale ITAS ha creduto molto fin dall’inizio – ha sottolineato il presidente ITAS Giovanni Di Benedetto – l’attenzione per il cittadino e per la sua sicurezza unita alla missione solidaristica finalizzata al bene comune, è uno dei valori fondamentali della Compagnia che, come Mutua, investe su tutto il territorio valorizzando gli aspetti sociali delle comunità nelle quali opera.”

 

L’installazione dei defibrillatori in città permetterà di ridurre i rischi in caso di emergenza, accelerando i tempi di soccorso per l’intervento dell’eventuale medico che potrà trovare già in loco un macchinario all’avanguardia per la sicurezza.

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 Dicembre 2017
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Guarda le edizioni precedenti
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 dicembre - 07:05

Per l'esponente dei Laici trentini l'ammontare dell'introito della diocesi trentina è ben superiore ai 979 mila euro destinati in solidarietà. La diocesi: "L'arcivescovo ha già annunciato che nei prossimi mesi sarà pubblicato il bilancio"

16 dicembre - 20:31

Happy Days in piazza Fiera offre tantissimi piatti della cucina tipica trentina mentre in piazza Cesare Battisti l'immancabili Fata Flora con tantissimi dolci 

17 dicembre - 11:32

Le ricerche dell'escursionista scomparso sono partite ieri sera a meno 20 gradi. L'uomo sarebbe stato tradito da una lastra di ghiaccio che si è staccata e l'ha fatto cadere in un canalone

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato