Contenuto sponsorizzato

Donna cade nel bosco per circa 100 metri. Interviene il nucleo speleo-alpino-fluviale e la recupera con le corde

L'intervento con il verricello dell'elicottero non è stato possibile a causa della vegetazione troppo fitta. A dare l'allarme la stessa ferita che ha chiamato un conoscente

Pubblicato il - 19 marzo 2017 - 17:23

CENTA SAN NICOLO'. E' stato un recupero molto complicato perché la ferita era rotolata nel bosco per circa 100 metri e si è reso, quindi, necessario l'intervento del nucleo speleo-alpino-fluviale per salvarlo. L'incidente è accaduto questo pomeriggio, intorno alle 14.30, nei boschi vicino a Centa San Nicolò in zona Valle sulla Vigolana.

 

Una donna di 62 anni ha, probabilmente, messo un piede in fallo ed è scivolata lungo una scarpata a ridosso del bosco. La caduta tra alberi e rami è stata molto dolorosa ma non gli ha fatto perdere i sensi. Prontamente, infatti, dopo essere ruzzolato per un centinaio di metri, ha recuperato il cellulare e ha contattato un conoscente che ha dato l'allarme al 118. Sul posto sono quindi giunti i vigili del fuoco volontari di Centa San Nicolò ed è stato chiamato anche il soccorso alpino e il nucleo speleo-alpino-fluviale dei vigili del fuoco permanenti di Trento

 

Arrivati sul posto con l'elicottero l'intervento con i verricelli è risultato impossibile a causa della fitta boscaglia che schermava la ferita e non permetteva al velivolo di avvicinarsi troppo. I soccorritori hanno quindi dovuto fare il recupero con le corde. Dopo quasi due ore dalla caduta la donna è stata quindi salvata e caricata sull'ambulanza che l'ha portato al Santa Chiara in codice rosso con una serie di politraumi. La prognosi, per lei è di 30 giorni.

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 maggio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 maggio - 19:41

L'incontro di maggioranza doveva proseguire il lavoro di sintesi, affrontando anche il tema dell'allargamento della compagine e il nome del candidato presidente

22 maggio - 16:58

Iniziativa di Pro-Vita e Movimento per la vita del Trentino: posizioni estremistiche che contestano i dati sulla diffusione della pratica abortiva, quelli che dimostrano una diminuzione delle interruzioni di gravidanza con l'introduzione della legalizzazione dell'aborto

22 maggio - 17:36

La giovane arcense nata a Rovereto nel 2003 una settimana fa ha pubblicato con Rizzoli il suo primo romanzo intitolato "Ops". Con oltre 4 milioni di follower è una delle influencer più seguite d'Italia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato