Contenuto sponsorizzato
Il trattore si ribalta in un fosso, contadino rimane bloccato sotto il volante

L'incidente è avvenuto a Lavis in una campagna dietro alla Gelateria Serafini. Il lavoratore, un dipendente di origine serba, ha avuto la prontezza di "lanciarsi" mentre il trattore si ribaltava rimanendo bloccato solo per un piede

Di Donatello Baldo e Luca Pianesi - 17 luglio 2017 - 12:27

LAVIS. Ha fatto una curva tra i filari della campagna ma il trattore ha perso aderenza ed è caduto in un avvallamento del terreno portandosi dietro il guidatore. L'incidente è avvenuto intorno alle 11.40 a Lavis in una campagna poco dietro alla Gelateria Serafini.

 

Il lavoratore, uno dipendente straniero di origine serba di 50 anni, stava lavorando tra i filari trasportando, nel cassone del mezzo, le asticelle per i filari dei vigneti quando ha dovuto fare una curva a gomito. L'avvallamento del terreno sulla sinistra è stato fatale e ha fatto ribaltare il trattore che è caduto rovesciandosi. L'uomo, però, ha avuto la prontezza di riflessi di "lanciarsi" accompagnando il movimento di caduta del mezzo e così ha evitato di rimanere schiacciato. Gli è rimasto, però, bloccato il piede sotto il volante. Il cassone, vista la difficoltà della manovra, era stato staccato. Per questo non è precipitato anch'esso nella scarpata.

 

 

Sul posto è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco volontari di Lavis, giunti con due mezzi 'polisoccorso' attrezzati con pinze idrauliche e cuscini di sollevamento ad aria, e in supporto anche i permanenti di Trento per aiutare l'uomo a liberarsi. Un'ambulanza del 118 lo ha quindi portato all'Ospedale Santa Chiara, fortunatamente non in gravi condizioni. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri per ricostruire la dinamica dell'incidente. 

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 06:36

In Italia sono 600 mila le persone affette da questa demenza degenerativa e ogni anno si registrano quasi 10 milioni di nuovi casi, mentre nel mondo questo dato tocca i 47 milioni di individui. Alcuni sintomi, come disturbi uditivi, visivi e olfattivi vengono scambiati per normale invecchiamento, ma possono nascondere altro. Zeni: "Un dovere della società tutelare la dignità delle persone"

21 settembre - 19:10

Nella lettera inviata al cda (che pubblichiamo) con la quale l'ex numero 1 della società ha fatto un passo indietro nessun riferimento alle vicende giudiziarie. Oggi intanto c'è stata l'udienza preliminare. L'accusa di appropriazione indebita a carico di Gnesetti è stata ridotta di 95 mila euro (spostati a Giuliani di Target). Il legale di Grassi: "Ogni scelta è sempre stata condivisa con la società"

21 settembre - 13:41

La proposta del pd Fiano prevede un terzo uninominale e il resto proporzionale. Ma si aprirebbe un caso politico, gli autonomisti potrebbero alzare le barricate, potrebbero determinare il nulla di fatto. Per due seggi in meno all'Svp

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato