Contenuto sponsorizzato
Nuovi veicoli per la polizia locale della Valle del Chiese

Le due Alfa Romeo Giulietta 1.6 diesel vanno a sostituire le due Fiat Punto, ormai obsolete per il chilometraggio e per l'età delle stesse. Le vetture saranno ufficialmente presentate ai cittadini nel corso di Agostorese

Pubblicato il - 10 agosto 2017 - 16:50

STORO. La polizia locale continua a rinnovare il proprio parco macchine e nei prossimi giorni entrano in funzione due nuovi veicoli nella Valle del Chiese. Nuova inoltre la livrea, come previsto dal nuovo regolamento (Qui gallery).

 

In particolare due Alfa Romeo Giulietta 1.6 diesel, acquistate dal Comune di Storo, quale capofila della gestione associata, vanno a sostituire le due Fiat Punto, ormai obsolete per il chilometraggio e per l'età delle stesse.

 

La scelta di acquistare le Giulietta nasce dall'estrema convenienza dell'appalto Consip per i veicoli controllo territorio vinto da Fca che ha consentito di acquistarle al prezzo di 9.635 euro l'una.

 

I nuovi automezzi sono adatti al servizio della polizia locale e consentiranno al personale di svolgere al meglio il proprio compito per tutta la comunità della Valle del Chiese.

 

Le vetture saranno ufficialmente presentate alla popolazione nel corso dell'Agostorese, venerdì 18 agosto alle 18.30 a Storo in piazza Municipio, giorno nel quale è prevista anche una breve cerimonia con benedizione dei nuovi veicoli.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 17:54

Tra Ghost town, villaggi indiani e la Monument valley, ma anche temperature altissime e tempeste di sabbia, il trentino ha raggiunto la terra di confine a nord-ovest del continente americano: "In Alaska ci sono solo tre stagioni: luglio, agosto e l'inverno. Qui nevica già"

20 agosto - 06:13

Le denunce di infortuni colpiscono soprattutto  i settori terziario e agricoltura. Per la Cgil e la Cisl  "Incremento legato alla crescita economica" mentre per la Uil "Caduta di attenzione sulla sicurezza nei posti di lavoro"

20 agosto - 17:17

L'uomo, un 43enne bulgaro, è stato colto da un malore. Si trovava sulla Marmolada a quota 3.200 poco dopo la ferrata di Punta Penia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato