Contenuto sponsorizzato

Tentato furto in centro a Trento, due donne denunciate

Le due donne sono entrate nel negozio di via Cavour accompagnate da tre minori e hanno cercato di rubare un capo di abbigliamento dal valore di circa 70 euro. Il furto non è andato a buon fine per il sistema antitaccheggio e la prontezza di riflessi della commessa

Pubblicato il - 11 gennaio 2017 - 15:39

TRENTO. I carabinieri hanno denunciato due donne, rispettivamente di 32 e 25 anni, nate in provincia di Padova, ma residenti in un campo nomadi di Verona che nel pomeriggio di ieri hanno compiuto un furto ai danni del negozio Amanito di via Cavour a Trento.

 

Le due donne, accompagnate da tre minori di età compresa tra i 2 e gli 11 anni, sono entrate nel negozio e mentre la prima si è adoperata per distrarre la commessa, la seconda ha indotto il nipote undicenne a celare il capo di abbigliamento nel vano sottostante il passeggino.

 

La manovra attuata non è però andata a buon fine: il sistema antitaccheggio ha suonato, mentre la commessa ha mostrato una decisa prontezza di riflessi nel chiedere il motivo di attivazione dell’allarme.

 

Le due donne, scoperte, non hanno potuto far altro che restituire il capo di abbigliamento dal valore di circa 70 euro e allontanarsi repentinamente.

La successiva telefonata al 112 e ha attivato i militari dell’Aliquota Operativa che hanno fermato le due donne per condurle in caserma dove sono state denunciate in stato di libertà per il reato di tentato furto aggravato in concorso.

 

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 maggio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 maggio - 19:41

L'incontro di maggioranza doveva proseguire il lavoro di sintesi, affrontando anche il tema dell'allargamento della compagine e il nome del candidato presidente

22 maggio - 16:58

Iniziativa di Pro-Vita e Movimento per la vita del Trentino: posizioni estremistiche che contestano i dati sulla diffusione della pratica abortiva, quelli che dimostrano una diminuzione delle interruzioni di gravidanza con l'introduzione della legalizzazione dell'aborto

22 maggio - 17:36

La giovane arcense nata a Rovereto nel 2003 una settimana fa ha pubblicato con Rizzoli il suo primo romanzo intitolato "Ops". Con oltre 4 milioni di follower è una delle influencer più seguite d'Italia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato