Contenuto sponsorizzato
Assegnata l'area ex Cattoi, 5 milioni di euro per aprire un nuovo capitolo. Il presidente della cordata: "Saremo sensibili alle esigenze di Comune, cittadini e imprenditori"

La terza asta fallimentare dopo la liquidazione della Lacos S.r.l. ha visto Heinz Peter Hager, presidente della cordata Winco Energreen di Bolzano e Consolida di Arco, aggiudicarsi la proprietà del terreno. Hager: "Abbiamo chiesto un incontro al sindaco per condividere le scelte di riqualificazione"  

L'area ex Cattoi e l'imprenditore capo della cordata Heinz Peter Hager
Di Luca Andreazza - 10 gennaio 2017 - 21:53

RIVA DEL GARDA. Dopo anni di stallo seguiti al fallimento della società Lacos S.r.l., l'area ex Cattoi ha finalmente una nuova proprietà: "Siamo molto contenti per l'aggiudicazione - conferma Heinz Peter Hager, noto commercialista a Bolzano e Milano, oltre che portavoce e presidente della cordata di imprenditori acquirenti -. E' da oltre un anno che seguiamo con grande interesse questa area, ma solo ora si sono verificate le condizioni di vendita accettabili. Siamo molto fiduciosi di lavorare nell'interesse di Riva del Garda".

 

Heinz Peter Hager è il legale rappresentante della società aggiudicatrice, il cui socio di riferimento è la Winco Energreen S.p.a., realtà di Bolzano che si occupa inoltre della realizzazione sostenibile di progetti immobiliari, mentre Consolida S.r.l. di Arco partecipa all'iniziativa con l’incarico di supporto allo sviluppo dell'operazione.

 

L'importo dell'operazione è di 4 milioni 956 mila e 750 euro, che corrisponde alla base d'asta, la terza dopo che le precedenti puntate sono andate deserte. "Siamo consapevoli della responsabilità assunta con l'acquisto di questa proprietà immobiliare - spiega il tycoon - Si tratta di un'area molto centrale che ha delle grandi potenzialità per Riva del Garda, la popolazione e l'economia dell’intero Alto Garda e Ledro. Già nei prossimi giorni vorremmo incontrare il sindaco Adalberto Mosaner, che abbiamo preliminarmente avvisato circa l’esito dell’aggiudicazione, per iniziare a discutere dello sviluppo futuro di quest'area e condividere una strategia comune nel pieno rispetto dei ruoli".

 

L'area ex Cattoi si trova nel centro di Riva del Garda, all’inizio di Viale Rovereto, fronte Lago, in aderenza e prosecuzione del Parco pubblico. Il bene è costituito da un’area ex produttiva (opificio) di 19.000 metri quadri circa, già sede della società Cattoi Legno, sulla quale insiste un edificio dismesso e fatiscente da demolire, mentre gli spazi aperti sono attualmente destinati a parcheggio (in comodato gratuito al Comune di Riva del Garda con scadenza annuale, ndr) e in parte a deposito di carrelli per rimorchio natanti. A cavallo fra il 2007 e l'estate 2014 la proprietà su richiesta dell'amministrazione comunale aveva provveduto alla demolizione e sgombero degli altri pre-esistenti edifici per garantire la sicurezza pubblica dell'area.

 

 

"Il piano di attuazione - prosegue il presidente della cordata - è già stato approvato e abbiamo alcune idee per sviluppare e riqualificare un terreno di questa importanza, ma tutto è ancora nel massimo riserbo. L'intenzione è quella di condividere il progetto prima con l'amministrazione per capire le esigenze del Comune, degli imprenditori e dei cittadini".

 

Heinz Peter Hager non è nuovo a importanti azioni di riqualificazione urbanistica e nel recente passato figura l'operazione in via Alto Adige a Bolzano: un progetto misto comprendente un centro commerciale, 150 appartamenti, un palazzo destinati agli uffici della Provincia e un hotel da 100 posti letto: "L'operazione in questo caso sarà diversa - conclude Hager - l'intenzione è realizzare un piano più adeguato alla zona per rilanciare la località facendo riferimento alla tradizione e alla storia di Riva del Garda. Questa importante scelta richiede una grande sensibilità e il nostro compito è quello di creare vantaggio per Riva del Garda, valorizzare gli interessi dei cittadini e al contempo non perdere di vista l'obiettivo economico". 

 

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 01:17

Nella prima fase gli attori principali sono Funivie Campiglio, Trentino sviluppo, Val di Sole group e soggetti finanziatori privati. Il presidente Ugo Rossi: "Un punto di partenza, il lavoro è tanto ancora, ma questo ragionamento pubblico-privato può essere esteso per altre opere, come il Bondone"

20 settembre - 18:45

Il fatto è avvenuto martedì durante un'udienza avvenuta a Trento e a denunciarlo è stato Stefano Giordano, figlio del presidente del Maxiprocesso di Palermo Alfonso Giordano: "Ho già concordato con il presidente del'Ordine di Palermo, l'avvocato Francesco Greco, di redigere insieme un esposto"

20 settembre - 19:08

Sono stati arrestati Raffaele Gentili e Massimilano Puggillo, entrambi campani e pluripregiudicati. Riuscivano ad evitare la chiusura elettrica delle auto nelle aree di servizio autostradali con un inibitore di frequenze per poi rubare portafogli,cellulari e computer

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato