Contenuto sponsorizzato
Gennaro Carotenuto a Trento per tenere una lectio magistralis al contest di giornalismo partecipato

L'incontro si tiene dalle 19.30 alle 21.30 alla Sala di rappresentanza del Consiglio regionale. Il contest 'Comunità e narrazione' vede la partecipazione di oltre 120 giovani tra i 18 e 35 anni

Di Luca Andreazza - 17 maggio 2017 - 19:55

TRENTO. Il contest di giornalismo partecipativo 'Comunità e narrazione' è entrato nel vivo e giovedì 18 maggio impreziosisce il suo programma con l'arrivo a Trento di Gennaro Carotenuto, docente di Storia contemporanea e storia del giornalismo e nuovi media all'Università di Macerata.

 

Il progetto, promosso da Tempora onlus e dal Forum per la pace e i diritti umani, che ha visto l'adesione di circa 120 giovani tra i 18 e 35 anni, si pone l'obiettivo di incentivare prospettive di sviluppo locale in un'ottica innovativa e tecnologica, oltre alla promozione di strategiche collaborazioni di rete e reciproco interesse sul territorio trentino.

 

Gli incontri del contest si articola attraverso dodici incontri tra Trento, Caldonazzo e Mezzolombardo, ma per la lectio magistralis di Gennaro Carotenuto, che tiene inoltre un corso sul giornalismo partecipativo alla Bocconi di Milano, è previsto l'appuntamento dalle 19.30 alle 21.30 alla Sala di rappresentanza del Consiglio regionale in piazza Dante 16. 

 

Laureato in storia all'Università di Pisa e dottore di ricerca a Valencia, Carotenuto ha insegnato in Uruguay, Cile, Tunisia e Francia. Giornalista pubblicista, collabora con programmi di Radio 3, con la radio svizzera e con il trimestrale Latinoamerica, dove scrive dal 1992. Dal 1997 è analista di politica internazionale ed è socio della cooperativa editoriale del settimanale uruguayano Brecha.

 

Nel suo curriculum il giornalista vanta collaborazioni con quotidiani come El País, La Stampa, La Jornada, oltre a curare un proprio blog, senza dimenticare le numerose pubblicazioni come 'Franco e Mussolini, la guerra vista dal Mediterraneo' (Sperling & Kupfer, 2005) e 'Giornalismo partecipativo.
Storia critica dell’informazione al tempo di Internet' (Nuovi Mondi, 2009).

 

Un progetto dove tra i protagonisti c'è anche la testata de il Dolomiti.it in qualità di media partner che mette a disposizione del concorso il primo premio che consiste in un contratto free lance della durata di un anno presso la nostra redazione, che recentemente ha lanciato la piattaforma 'News together, il Dolomiti Partecipa': l'informazione fatta per i cittadini con i cittadini.

 

Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 19:31

Bruno Garzetti. “La prima cosa che manca è l'attenzione ed ora con l'arrivo della bella stagione la percentuale di moto per le strade aumenta di molto e con essa, purtroppo, gli incidenti. La stessa cosa, però, la possiamo dire anche per gli sciatori d'inverno”.

27 maggio - 12:11

Walter Alotti: "Va bene premiare la professionalità ma dovrebbe esserci anche una minima attenzione ai conflitti di interesse ed alla trasparenza. Non si è tenuto minimamente conto nemmeno del Piano Anticorruzione della PAT dove particolare attenzione viene dedicata ai 'coniugi' cooptati nell’Amministrazione e nelle sue Partecipate"

27 maggio - 19:06

L'uomo stava scalando sul Catinaccio con un amico quando è caduto finendo per fratturarsi una gamba. I soccorsi trentini si sono dovuti far assistere da un Pellikan 1 di Bolzano perché gli elicotteri erano già tutti impegnati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato