Contenuto sponsorizzato
Battistelli annulla la Delta Informatica, i playoff iniziano in salita

Volley. La Delta Informatica Trentino cade in tre set al Sanbàpolis, venerdì in Romagna serve un successo per allungare la serie a gara-3

La Delta Informatica a terra (Alessio Marchi)
Pubblicato il - 19 aprile 2017 - 19:52

TRENTO. La Delta Informatica stecca Gara 1 dei playoff promozione di serie A2 femminile. La Battistelli San Giovanni in Marignano espugna Sanàpolis per 3-0 e complica il cammino delle trentine, chiamate ora a vincere venerdì sera in terra romagnola.

 

Le ospiti sono trascinate dai 16 punti personali dell'opposto Agostinetto (con il 37% a rete, 3 muri e 2 ace) e dalla palleggiatrice Battistoni. Prova poco brillante per le trentine: Aricò ferma al 19% in attacco, Coppi al 26% e, soprattutto, una ricezione in perenne affanno.

 

L'approccio della Delta Informatica è incoraggiante: Rebora spinge le trentine sul 4-2, ma è solo un'illusione. Marignano prende infatti in mano le redini del gioco: la ricezione è impeccabile e la regia di Battistoni lucida, il sorpasso è servito (5-7). La seconda linea trentina è imprecisa, Agostinetto dice 7-10. La Delta Informatica non riesce a trovare contromisure per contrastare il sestetto riminese e la Battistelli scappa sul 14-21. Moretto e Giuliodori a muro chiudono le formalità (17-25).

 

L'inerzia della gara non muta neppure dopo il cambio di campo: ace di Moretto e muro di Vyazovik su Kijakova (3-7). Ivan Iosi chiama il time out discrezionale. L'interruzione non cambia però l'andamento della gara e Battistelli si porta sul 4-11. Il tecnico della Trentino Rosa ferma nuovamente il gioco. Questa volta Aricò e Rebora riportano in carreggiata Trento (10-12). Marchesi toglie Saguatti e inserisce Sgherza, ma sono due errori della Delta Informatica a rilanciare le ospiti (10-15). Il sistema muro-difesa trentino fatica a prendere le misure alle attaccanti ospiti (13-19) e Iosi si gioca le carte Bortoli e Antonucci. Kijakova mura Sgherza (17-21) ma Agostinetto su Coppi e Moretto su Fondriest sbarrano la strada alla rimonta trentina (19-25).

 

L'inizio della terza frazione è incoraggiante (4-2), ma la Battistelli non si distrae e opera il contro sorpasso (10-11). Saguatti trova l'ace e Iosi è costretto a chiamare time out (10-13). La reazione non arriva e sempre Saguatti dicono 11-17. La Delta Informatica è alle corde e Marignano accelera fino al 11-19. Ivan Iosi prova a mescolare le carte (15-20), ma Battistelli chiude la contesa sul 18-25.

 

 

Il tabellino della partita giocata oggi al Sanbàpolis

 

DELTA INFORMATICA - BATTISTELLI S.G. MARIGNANO 0-3

(17-25, 19-25, 18-25)

 

DELTA INFORMATICA: Moncada 1, Aricò 6, Coppi 7, Kijakova 9, Rebora 7, Fondriest 5, Zardo (L); Bortoli 0, Antonucci 2, Bogatec ne, Montesi ne, Michieletto (L) ne. All. Ivan Iosi

BATTISTELLI S.G. MARIGNANO: Battistoni 2, Agostinetto 16, Saguatti 8, Vyazovik 7, Giuliodori 4, Moretto 13, Lanzini (L); Sgherza 1, Tallevi 0, Angelini ne, Boccioletti ne, Rynk 0. All. Riccardo Marchesi   

ARBITRI: Piubelli di Verona e Vedovacci di Venezia

NOTE: Delta Informatica Trentino (attacco 30, muro 4, ace 3, errori azione 11, errori battuta 7), Marignano (attacco 35, muro 9, ace 7, errori azione 6, errori battuta 8). Spettatori 400 circa. Mvp: Battistoni

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.12 del 17 Novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Guarda le edizioni precedenti
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 19:14

Questa la decisione del gip Forlenza che oggi ha concluso l'udienza preliminare. Il processo inizierà il 12 aprile del prossimo anno. Da Itas richieste di risarcimento milionarie

17 novembre - 13:05

Entrano fin davanti alla porta dell'assessora all'Università e appiccicano un cartello con le richieste. Sara Ferrari: "Abbiamo stanziato e confermato anche per i prossimi anni un milione di euro ma io mi confronto con i rappresentanti eletti"

17 novembre - 06:47

Il Consorzio nazionale apicoltori imputa il crollo generalizzato al clima e ai pesticidi. Facchinelli: "Nel nostro caso i contadini non c'entrano. Il problema sono state le gelate e le grandinate. Il miele d'acacia è scomparso al 100%. Per fare apicoltura in Trentino bisogna spostarsi di prato in prato e dobbiamo essere aiutati"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato