Contenuto sponsorizzato
La Diatec perde in Umbria, discorso qualificazione rimandato alla sfida decisiva di Gara 5

Volley. La Trentino Volley cede 3-0 (25-21, 25-21, 25-23) contro Perugia. Decisiva Gara 5 al PalaTrento sabato 22 aprile. Mvp Atanasijevic

Di Luca Andreazza - 19 aprile 2017 - 22:05

PERUGIA. Si decide tutto al PalaTrento sabato 22 aprile. La Trentino Volley non metabolizza la sconfitta di Tours nella finale di coppa Cev e cede, senza entrare mai realmente in partita al PalaEvangelisti, per 3-0 contro la Sir Safety Conad Perugia. La Diatec difende e attacca bene solo nel terzo set, ma non basta e la formazione di Lorenzo Bernardi impatta così la serie della semifinale scudetto sul 2-2.  

 

Nel frattempo Civitanova sbarca in finale superando 3-2 in trasferta Modena. Si tratta di un ritorno per la vincitrice della regular season, dopo aver vinto lo scudetto nel 2014 ai danni di Perugia.

 

Lorenzo Bernardi si affida a De Cecco al palleggio, Atanasijevic opposto, Berger e Zaytsev schiacciatori, il recuperato Birarelli e Podrascanin centrali, Bari e Tosi in alternanza nel ruolo di libero.

Angelo Lorenzetti manda sul parquet Giannelli in regia, Stokr nel ruolo di opposto, Urnaut e Lanza in posto 4, Solé e Van de Voorde al centro, Colaci libero.

 

L'inizio del primo set è equilibrato, Solé prova a lanciare Trento (4-6), ma Atanasijevic risponde subito presente (8-8). La fase centrale si mantiene in parità (13-13). Berger al servizio accelera (18-14). Antonov e Lanza provano a ricucire (19-18). Bernardi interrompe il gioco. Alla ripresa Berger mette il turbo e chiude il primo set 25-21. 

 

La Diatec Trentino cerca una reazione nel secondo parziale: Stokr firma i punti del +2 (6-8) e poi dice 10-12. Berger sbaglia al servizio (11-13), ma Zaystev tiene Perugia incollata e il muro di Birarelli pareggia (13-13). Dopo un cambio palla regolare Van de Voorde riporta avanti i trentini sul 15-17, ma la Sir Safety Conad ci mette poco a raggiungere la Diatec sul 17 pari. Atanasijevic pesca l'ace del 21-19 e Angelo Lorenzetti chiama il time out. Atanasijevic attacca a tutto braccia, Lanza tiene, Giannelli alza, ma la pipe del capitano trova la rete, quindi Stokr tira out. Atanasijevic mette fuori al servizio, ma Urnaut imita il serbo e il secondo parziale si chiude 25-21. 

 

La terza frazione inizia da dove è finito: Atanasijevic costruisce subito il 2-0. La Trentino Volley reagisce, ma il cambio palla adesso è regolare. Solè prova a ricucire (5-4), ma una veloce di De Cecco sorprende la difesa trentina e ristabilisce il +2 (6-4). Atanasijevic sbaglia al servizio, ma Birarelli e Zaytsev manda Perugia sull'8-5. Angelo Lorenzetti chiama il time out per riordinare le idee. La mossa funziona e la Diatec si avvicina sul 9-7. Colaci difende una palla impossibile, Lanza schiaccia una parabola difficile, ma il muro di Perugia non lascia sconti. Stokr mette a terra di forza, mentre un delicato pallonetto di Urnaut riportano in scia Trento (11-10). I padroni di casa pasticciano e Van de Voorde sorprende Zaytsev al servizio: sorpasso trentino (11-12). Le difese funzionano e Atanasijevic trova l'ace del pari (15-15). Il muro di Van de Voorde su Atanasijevic scrive il 16-16. Gli umbri chiamano il video check che conferma il punto per la formazione di Lorenzetti e Bernardi chiama il time out. La gara scorre fino al 18-18, quindi Van de Voorde pesca l'ace del 18-19. Berger però ristabilisce prontamente la parità. Atanasijevic cala la propria l'intensità, Perugia soffre, ma Berger riesce a restare sul 22 pari. Bernardi chiama il time out. Birarelli difende una grande palla, Atanasijevic gioca il tutto per tutto: muro fuori e match point per Perugia. De Cecco mura Lanza per il 25-23. Trento chiama il video check, ma gli arbitri confermano il punto decisivo. 

 

SIR SAFETY CONAD PERUGIA - DIATEC TRENTINO 3-0
(25-21, 25-21, 25-23)
SIR SAFETY CONAD: Atanasijevic 22, Berger 13, Birarelli 7, De Cecco 1, Zaytsev 6, Podrascanin 8, Bari (L); Tosi (L), Buti, Mitic, Chernokozhev. N.e. Paris, Franceschini e Della Lunga.  All. Lorenzo Bernardi.
DIATEC TRENTINO: Solé 6, Stokr 10, Lanza 5, Van de Voorde 11, Giannelli 1, Urnaut 9, Coalci (L); Nelli, Antonov 1. N.e. Burgsthaler, Mazzone T., Blasi, Chiappa, Mazzone D. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Rapisarda di Udine e Goitre di Torino.
DURATA SET: 29’, 27’, 30’; tot  1h e 26’.
NOTE: 3.983 spettatori; incasso non comunicato. Sir Safety Conad: 6 muri, 4 ace, 16 errori in battuta, 2 errore azione, 61% in attacco, 53% (28%) in ricezione. Diatec Trentino: 7 muri, 3 ace, 14 errori in battuta, 4 errori azione, 47% in attacco, 35% (16%) in ricezione. Mvp Atanasijevic.
 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 01:17

Nella prima fase gli attori principali sono Funivie Campiglio, Trentino sviluppo, Val di Sole group e soggetti finanziatori privati. Il presidente Ugo Rossi: "Un punto di partenza, il lavoro è tanto ancora, ma questo ragionamento pubblico-privato può essere esteso per altre opere, come il Bondone"

20 settembre - 18:45

Il fatto è avvenuto martedì durante un'udienza avvenuta a Trento e a denunciarlo è stato Stefano Giordano, figlio del presidente del Maxiprocesso di Palermo Alfonso Giordano: "Ho già concordato con il presidente del'Ordine di Palermo, l'avvocato Francesco Greco, di redigere insieme un esposto"

20 settembre - 19:08

Sono stati arrestati Raffaele Gentili e Massimilano Puggillo, entrambi campani e pluripregiudicati. Riuscivano ad evitare la chiusura elettrica delle auto nelle aree di servizio autostradali con un inibitore di frequenze per poi rubare portafogli,cellulari e computer

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato