Contenuto sponsorizzato
La Diatec perde in Umbria, discorso qualificazione rimandato alla sfida decisiva di Gara 5

Volley. La Trentino Volley cede 3-0 (25-21, 25-21, 25-23) contro Perugia. Decisiva Gara 5 al PalaTrento sabato 22 aprile. Mvp Atanasijevic

Di Luca Andreazza - 19 aprile 2017 - 22:05

PERUGIA. Si decide tutto al PalaTrento sabato 22 aprile. La Trentino Volley non metabolizza la sconfitta di Tours nella finale di coppa Cev e cede, senza entrare mai realmente in partita al PalaEvangelisti, per 3-0 contro la Sir Safety Conad Perugia. La Diatec difende e attacca bene solo nel terzo set, ma non basta e la formazione di Lorenzo Bernardi impatta così la serie della semifinale scudetto sul 2-2.  

 

Nel frattempo Civitanova sbarca in finale superando 3-2 in trasferta Modena. Si tratta di un ritorno per la vincitrice della regular season, dopo aver vinto lo scudetto nel 2014 ai danni di Perugia.

 

Lorenzo Bernardi si affida a De Cecco al palleggio, Atanasijevic opposto, Berger e Zaytsev schiacciatori, il recuperato Birarelli e Podrascanin centrali, Bari e Tosi in alternanza nel ruolo di libero.

Angelo Lorenzetti manda sul parquet Giannelli in regia, Stokr nel ruolo di opposto, Urnaut e Lanza in posto 4, Solé e Van de Voorde al centro, Colaci libero.

 

L'inizio del primo set è equilibrato, Solé prova a lanciare Trento (4-6), ma Atanasijevic risponde subito presente (8-8). La fase centrale si mantiene in parità (13-13). Berger al servizio accelera (18-14). Antonov e Lanza provano a ricucire (19-18). Bernardi interrompe il gioco. Alla ripresa Berger mette il turbo e chiude il primo set 25-21. 

 

La Diatec Trentino cerca una reazione nel secondo parziale: Stokr firma i punti del +2 (6-8) e poi dice 10-12. Berger sbaglia al servizio (11-13), ma Zaystev tiene Perugia incollata e il muro di Birarelli pareggia (13-13). Dopo un cambio palla regolare Van de Voorde riporta avanti i trentini sul 15-17, ma la Sir Safety Conad ci mette poco a raggiungere la Diatec sul 17 pari. Atanasijevic pesca l'ace del 21-19 e Angelo Lorenzetti chiama il time out. Atanasijevic attacca a tutto braccia, Lanza tiene, Giannelli alza, ma la pipe del capitano trova la rete, quindi Stokr tira out. Atanasijevic mette fuori al servizio, ma Urnaut imita il serbo e il secondo parziale si chiude 25-21. 

 

La terza frazione inizia da dove è finito: Atanasijevic costruisce subito il 2-0. La Trentino Volley reagisce, ma il cambio palla adesso è regolare. Solè prova a ricucire (5-4), ma una veloce di De Cecco sorprende la difesa trentina e ristabilisce il +2 (6-4). Atanasijevic sbaglia al servizio, ma Birarelli e Zaytsev manda Perugia sull'8-5. Angelo Lorenzetti chiama il time out per riordinare le idee. La mossa funziona e la Diatec si avvicina sul 9-7. Colaci difende una palla impossibile, Lanza schiaccia una parabola difficile, ma il muro di Perugia non lascia sconti. Stokr mette a terra di forza, mentre un delicato pallonetto di Urnaut riportano in scia Trento (11-10). I padroni di casa pasticciano e Van de Voorde sorprende Zaytsev al servizio: sorpasso trentino (11-12). Le difese funzionano e Atanasijevic trova l'ace del pari (15-15). Il muro di Van de Voorde su Atanasijevic scrive il 16-16. Gli umbri chiamano il video check che conferma il punto per la formazione di Lorenzetti e Bernardi chiama il time out. La gara scorre fino al 18-18, quindi Van de Voorde pesca l'ace del 18-19. Berger però ristabilisce prontamente la parità. Atanasijevic cala la propria l'intensità, Perugia soffre, ma Berger riesce a restare sul 22 pari. Bernardi chiama il time out. Birarelli difende una grande palla, Atanasijevic gioca il tutto per tutto: muro fuori e match point per Perugia. De Cecco mura Lanza per il 25-23. Trento chiama il video check, ma gli arbitri confermano il punto decisivo. 

 

SIR SAFETY CONAD PERUGIA - DIATEC TRENTINO 3-0
(25-21, 25-21, 25-23)
SIR SAFETY CONAD: Atanasijevic 22, Berger 13, Birarelli 7, De Cecco 1, Zaytsev 6, Podrascanin 8, Bari (L); Tosi (L), Buti, Mitic, Chernokozhev. N.e. Paris, Franceschini e Della Lunga.  All. Lorenzo Bernardi.
DIATEC TRENTINO: Solé 6, Stokr 10, Lanza 5, Van de Voorde 11, Giannelli 1, Urnaut 9, Coalci (L); Nelli, Antonov 1. N.e. Burgsthaler, Mazzone T., Blasi, Chiappa, Mazzone D. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Rapisarda di Udine e Goitre di Torino.
DURATA SET: 29’, 27’, 30’; tot  1h e 26’.
NOTE: 3.983 spettatori; incasso non comunicato. Sir Safety Conad: 6 muri, 4 ace, 16 errori in battuta, 2 errore azione, 61% in attacco, 53% (28%) in ricezione. Diatec Trentino: 7 muri, 3 ace, 14 errori in battuta, 4 errori azione, 47% in attacco, 35% (16%) in ricezione. Mvp Atanasijevic.
 

Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 18:59

La giunta guidata dal sindaco Forrer ha presentato un esposto in procura per verificare la veridicità delle notizie riportate sulla lettera dove si elogia il comportamento del "Presidente della Folgaria Ski che ha acconsentito l'utilizzo delle strutture ancor che prive delle necessarie autorizzazione sanitaria, amministrativa ed edilizia"

29 maggio - 07:37

Si cercava un "funzionario tecnico - indirizzo telecomunicazioni da assegnare al Servizio Centrale unica emergenza". Le prove sono state fatte il 24 e il 25 maggio e hanno partecipato 17 persone. Noi abbiamo avuto la "fortuna" di sapere il vincitore il 5 aprile e ci siamo inviati una pec. Alla prova orale sono stati ammesse solo tre persone tutte di Eledia centro che collabora proprio con la Centrale

29 maggio - 14:46

L'evento si terrà dall'1 al 4 giugno a Livo. Ci sarà anche l'inaugurazione del giardino dedicato agli "Alberi sacri"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato