Contenuto sponsorizzato

Cai-Sat, parte il corso per Accompagnatori dell'alpinismo giovanile. Entro il 15 febbraio le iscrizioni

Il corso ha lo scopo di formare e qualificare accompagnatori in grado di operare sia a livello locale che nazionale nello svolgimento delle attività previste dal Progetto Educativo del CAI

Pubblicato il - 23 gennaio 2018 - 15:36

TRENTO. Vuoi diventare accompagnatore dell'alpinismo giovanile? Basta iscriversi al corso organizzato dalla Sat trentina, presentare le domande entro il 15 febbraio e avere la passione per la montagna, indispensabile requisito. 

 

L'iniziativa è ormai giunta alla sua quinta edizione. La Scuola Provinciale di Alpinismo Giovanile della SAT, su delega della Commissione Provinciale di Alpinismo Giovanile del Sodalizio Trentino, ha deciso di organizzare il corso anche per il 2018. alla fine un importante attestato, la qualifica di Accompagnatori Sezionale di Alpinismo Giovanile.

 

Il corso ha lo scopo di formare e qualificare uniformemente su tutto il territorio accompagnatori giovanili in grado di collaborare attivamente con accompagnatori già attivi sia a livello locale che nazionale nello svolgimento delle attività previste dal Progetto Educativo del CAI.

 

L'obiettivo è anche quello di creare uno stimolante spirito di gruppo nell’ottica della condivisione di valori attraverso un proficuo scambio di idee e di esperienze. Si tratta di un corso-esame rivolto a soci del CAI-SAT adulti, di prevalente approccio esperienziale, con alternanza di lezioni e di esercitazioni pratiche.

 

Il corso è strutturato in tre periodi: primavera, estate, inizio autunno, nelle seguenti date: 3-4 marzo 2018 Monte Bondone, 23-24 giugno sul Monte Mezzocorona e il 15-16 settembre Mezzocorona.  

 

La frequenza dell’intero corso è obbligatoria. Per i partecipanti al corso sotto i 35 anni il CAI riconosce un contributo di 250 euro nel caso di esito positivo. La domanda di ammissione deve essere presentata entro il 15 febbraio 2018 a questa e-mail: kersch6628@gmail.com.  

 

Tutte le informazioni sui requisiti richiesti, il curriculum da presentare e la domanda di ammissione, vanno rivolte ai seguenti accompagnatori:

AAG Sandra Giovanella, Presidente Commissione Provinciale di Alpinismo Giovanile (333 7615093) sandra.giovanella@gmail.com;

ANAG Corrado Kerschbaumer Accompagnatore Nazionale e Direttore Scuola Provinciale di Alpinismo Giovanile, (340 2570438) kerch6628@gmail.com.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 12:33

L'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Visite ambulatoriali e prelievi potranno subire qualche disservizio". Nel frattempo i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato un'assemblea sindacale per quanto riguarda le autonomie locali per venerdì 22 novembre dalle 9 alle 13 alla Sala della cooperazione in via Segantini a Trento

18 novembre - 12:38

Nel programma domenicale "Non è l'arena", condotto su La7 da Massimo Giletti, è andata in onda una discussione isterica sull'Alto Adige tra Vittorio Feltri e Michaela Biancofiore, decisamente poco utile alla causa della comprensione della realtà provinciale da parte del grande pubblico nazionale. Alla complessità si è preferita la cagnara, perché insulti e visi avvampati - conditi da gravi inesattezze storiche - fanno più audience

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato