Contenuto sponsorizzato

Gli insetti che vivono nei torrenti? Ricoprono un duplice ruolo

Chironomidi, Plecotteri e Tricotteri sono gli ordini più rappresentati

Pubblicato il - 16 febbraio 2018 - 20:57

Gli insetti che vivono nell’acqua dei torrenti, spiega Leonardo Pontalti ittiologo dell’Ufficio faunistico della Provincia di Trento, svolgono contemporaneamente due funzioni: forniscono cibo ai pesci che se ne nutrono e costituiscono in base alla quantità e qualità numerica e di specie un prezioso indicatore biologico della biodiversità presente nell’acqua.

 

Chironomidi, Plecotteri e Tricotteri sono gli ordini più rappresentati.

 

D’inverno assumono stadi di sviluppo tipici del periodo di quiescenza.

 

Le larve dei Tricotteri, ad esempio, si circondano di sassolini che formano un astuccio intorno al loro corpo e si rifugiano sotto i sassi. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 18:34

Preoccupatissima la categoria per le conseguenze devastanti che si annunciano per il sistema agricolo provinciale. Tra le richieste che si valuti la possibilità di riconoscere sgravi contributivi e indennizzi alle aziende frutticole che hanno subito danni rilevanti tali da compromettere redditività e sopravvivenza, nonché si attino specifici contributi, come quelli già previsti per l’acquisto di reti anti insetto

18 settembre - 17:21

Mal sopportato da tempo l'ex sindaco di Firenze ha messo in sicurezza il partito (portandolo di nuovo al governo), ha atteso si formasse il governo (per non ridurre tutto a una questione ministeri e segretariati) e ha fatto quello che praticamente tutti, prima di lui, hanno fatto nel Pd: lasciarlo. La senatrice trentina: ''E una casa autenticamente europeista, popolare e liberale''

18 settembre - 17:17

L'incidente è avvenuto intorno alle 15.30 lungo la strada statale 240 all'altezza di un incrocio poco prima dell'abitato di Bezzecca. Il ferito elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato