Contenuto sponsorizzato

Una guida sui cambiamenti climatici per sostenere gli stili di vita sostenibili. Fatta dai giovani per i giovani

L'iniziativa, promossa dall'associazione Viração&Jangada, è sostenuta dall’assessorato alla Cooperazione Internazionale allo Sviluppo. La pubblicazione è stata realizzata da un gruppo di studenti che hanno partecipato a COY13 e a COP23 

 

 

Pubblicato il - 24 luglio 2018 - 10:53

TRENTO. Una ventina di studenti delle superiori, dell'università e alcuni ricercatori si sono messi in gioco e hanno pubblicato una guida sulla sostenibilità ambientale: "Mettiamoci in Gioco: Stili di vita sostenibili". Una pubblicazione che fa parte di un progetto più ampio di Educazione alla Cittadinanza Globale intitolato "Giochiamoci il Pianeta".

 

L'iniziativa è sostenuto dall’assessorato alla Cooperazione Internazionale allo Sviluppo della Provincia autonoma di Trento e dall’associazione Viração&Jangada in partenariato con Centro Europeo Jean Monnet, Osservatorio Trentino sul Clima, Fondazione Fontana, Associazione In Medias Res, Associazione Mazingira e IPSIA del Trentino.
 

Si tratta di un percorso sui cambiamenti climatici che è culminato con la partecipazione dei ragazzi alla Conferenza Internazionale dei Giovani sui Cambiamenti Climatici (COY13) e alla Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (COP23) a Bonn (Germania).

 

Visto il successo del progetto, a breve l’Associazione Viração&Jangada lancerà un nuovo bando per selezionare 16 ragazzi interessati a COY14 e a COP24 che questa volta si terrà nella città di Katowice in Polonia.

 

Vivere una vita più sostenibile nel nostro quotidiano significa iniziare dai piccoli gesti, confrontarsi, essere curiosi, ascoltare e leggere fidandosi di fonti attendibili e non delle fake news. Con questo obiettivo, Mettiamoci in Gioco riporta informazioni scientifiche su quattro temi: viaggio, cibo, abbigliamento e acqua per portare alla luce grandi verità spesso sconosciute o nascoste.

 

Lo sapevate che un hamburger consuma acqua come 2 mesi filati di doccia? O che un terzo della produzione annua mondiale di cibo finisce nella spazzatura? “Scrivere l’ebook è stato importante - spiega Giulia Montanari, studentessa del Liceo Bertrand Russell di Cles - perché così ho avuto l’occasione di informarmi di più sulla tematica che ho trattato".

 

"Anche io che di solito non faccio giornalismo, ho fatto la mia piccola parte e il risultato finale è stato fantastico. Ho avuto però l’occasione di apprendere creando qualcosa di concreto e questo mi è servito più che fare una ricerca per scuola”.

 

Oltre a farci riflettere, però, la pubblicazione vuole proporre strade nuove, piccoli suggerimenti per un successo comune. Perciò, per ogni tematica trattata sono state individuate alcune azioni di responsabilità ambientale. Per esempio, per quanto riguarda l’abbigliamento, la guida propone, tra le altre cose, 12 marchi cosiddetti green, ovvero più attenti all’impatto del processo di produzione sull’ambiente. Infine, ogni capitolo contiene proposte di approfondimento, ad esempio siti web specifici, film, libri o pubblicazioni.  

 

Seppur proponendo azioni semplici, Mettiamoci in Gioco è una pubblicazione realizzata dai giovani per i giovani con l’obiettivo di coinvolgere tutti, dai più grandi ai più piccoli, per affrontare i cambiamenti climatici. “Stiamo parlando di una sfida che riguarda a tutti ed è di tutti i giorni. Più che mai dobbiamo sviluppare una specie di 'intelligenza ecologica', collegando problemi e soluzioni a tutti i livelli, dal personale al collettivo e dal locale al globale”, afferma Paulo Lima, presidente di Viração&Jangada e coordinatore del progetto “Giochiamoci il Pianeta”.

 

La pubblicazione è consultabile gratuitamente online a questo link. , oppure può essere richiesta in formato PDF scrivendo a info@viracaoejangada.org. Viração&Jangada è nata come gruppo informale nel 1995, poi costituitasi in associazione nel 1999.

 

L'associazione ha come finalità principale quella di difendere e tutelare il diritto fondamentale degli individui alla comunicazione, contribuendo alla formazione politica dei cittadini e diffondendo i valori della democrazia, dei diritti sociali, dell'educazione alla pace e alla non violenza, della solidarietà tra i popoli, del rispetto per le diversità etnico-razziali, di genere, sessuali, culturali e religiose.

 

Tra le altre iniziative, dal 2012 Viração&Jangada promuove progetti di educazione alla cittadinanza globale sui cambiamenti climatici rivolti a studenti delle superiori e universitari e partecipa ogni anno alle Conferenze Internazionali dei Giovani sui Cambiamenti Climatici e alle Conferenze delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 23 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 14:56

Se su scala nazionale il Partito democratico è passato dal 18,78% delle nazionali di un anno fa al 22,6% delle europee i voti assoluti sono diminuiti di centomila unità. Ma uno zoccolo duro resiste nonostante l'assenza di Zingaretti in campagna elettorale e la mancanza di una proposta politica nuova. In Trentino la situazione sembra più positiva anche se il 25% preso su scala provinciale non è troppo diverso dal voto delle provinciali

27 maggio - 12:48

Martina Loss: ''Porterò a Roma l'autonomia'', Sutto ringrazia la coalizione. Savoi: ''Ora lavoriamo per prenderci anche i comuni''

27 maggio - 12:12

Il Partito autonomista non ha espresso una sua preferenza per le elezioni suppletive e alla fine sono state 13.000 le schede bianche sui due collegi (un dato spropositato visto che un anno fa erano state 2.400). Giulia Merlo ha perso con Martina Loss per 5.000 voti e 9.000 sono andate ''perse''. Crollo del 10% dell'M5S

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato