Contenuto sponsorizzato

Una stagione da fame per i rondoni che frequentano il Trentino

Il clima mutevole di quest’anno ha creato difficoltà anche alle tre specie di rondoni che trascorrono in Trentino una parte della stagione nutrendosi di insetti catturati in volo e quindi rendendo un prezioso servizio all’agricoltura

Pubblicato il - 01 luglio 2019 - 19:16

Il clima mutevole di quest’anno ha creato difficoltà anche alle tre specie di rondoni che trascorrono in Trentino una parte della stagione nutrendosi di insetti catturati in volo e quindi rendendo un prezioso servizio all’agricoltura.

 

I primi esemplari di rondone comune hanno avuto difficoltà a cibarsi a causa del freddo.

 

Nel mese di marzo sono stati notati rondoni costretti a volare basso per cibarsi dei pochi insetti che si trovavano vicino a terra.

 

Nei mesi successivi, salvo l’ultimo periodo di caldo, il freddo ed il vento hanno reso difficile o impedito il volo di insetti.

 

Il rondone maggiore ritorna nei Paesi caldi a fine luglio (26 luglio festa di Sant’Anna).

 

A metà settembre va via il rondone pallido. Rimane fino a metà ottobre il rondone maggiore che nidifica sulle rocce.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 maggio - 20:36
Trovati 71 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 60 guarigioni. Sono 859 i casi attivi sul territorio provinciale
Politica
12 maggio - 20:12
Bocciata la proposta di Futura per consentire di riaprire all’aperto anche ai circoli dell’associazionismo. Zanella: “Resta l’amarezza, la [...]
Politica
12 maggio - 19:44
La Provincia intende acquistare 2,8 milioni di quote di Itas Mutua. Sono emersi dubbi, in particolare da parte di Onda civica, Partito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato