Contenuto sponsorizzato

Dopo lo stop del Tar, l’assessore difende le doppiette: “Confermata l’apertura della stagione della caccia”

Con la sospensione da parte del Tar dell’apertura anticipata della caccia, l’assessore competente promette battaglia: “Il ricorso della associazioni ambientaliste? Incomprensibile. Siamo pronti a difendere il nostro provvedimento”

Di Tiziano Grottolo - 08 settembre 2020 - 19:13

VERONA. L’assessore alla caccia del Veneto Giuseppe Pan non ci sta e si scaglia contro il ricorso presentato al Tar da Lipu, Wwf, Enpa, Lav e Lac che di fatto ha bloccato l’apertura anticipata della sessione autunnale della caccia. Difenderemo il nostro provvedimento”, fa sapere l’assessore regionale a margine dell’incontro avvenuto a Mestre con le associazioni venatorie e i funzionari regionali della direzione faunistico-venatoria del Veneto.

 

Fra le criticità sollevate in sede giudiziaria dalle associazioni ambientaliste ci sono il mancato aggiornamento del piano faunistico venatorio (scaduto nel 2012) ma anche il fatto che fra le specie cacciabili ve ne siano alcune che rientrano fra quelle minacciate. Inoltre, come rilevato dagli avvocati delle Associazioni, la Regione rischierebbe di infrangere alcune leggi comunitarie esponendosi a delle possibili sanzioni.

 

Ad ogni modo Pan non si è perso d’animo e ha promesso battaglia: “Ringrazio tutte le associazioni che si sono schierate al fianco della Regione nell’incomprensibile ricorso presentato dalle associazioni ambientaliste contro il calendario faunistico venatorio 2020-2021”. Di comune accordo con i tecnici e i legali delle associazioni pro-caccia l’assessorato sta predisponendo i documenti necessari da depositare al Tar in difesa del calendario venatorio.

 

A garantire il supporto giuridico per sostenere il ricorso, che dovrà dimostrare la legittimità dei provvedimenti varati dalla giunta Zaia, sarà l’avvocatura regionale: “Nel frattempo – conclude l’assessore regionale – resta confermata l’apertura regolare della caccia per il 20 settembre e dal 1° ottobre prenderà avvio la caccia in mobilità, vista l’esperienza positiva della scorsa annata”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 aprile - 20:52
Emergono le prime misure contenute nella bozza del prossimo decreto legge per fronteggiare l'emergenza Covid. Alcune modifiche potrebbero [...]
Cronaca
20 aprile - 20:27
Trovati 85 positivi, comunicati 4 decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 145 guarigioni. Sono 1.278 i casi attivi sul territorio [...]
Cronaca
20 aprile - 19:46
La diminuzione dei contagi consente una rimodulazione all’interno delle strutture sanitarie provinciali, con la possibilità per Borgo e Tione di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato