Contenuto sponsorizzato

''La neve 'sporca' accumulata al parcheggio si scioglie e finisce nel lago di Levico e lo danneggia?'', la Consulta scrive al Comune

Le riflessioni di Giampaolo Rizzonelli sono state recepite dalla Consulta Lago, dubbi che sono stati portati all'attenzione del Comune di Levico per un possibile problema legato all'accumulo di neve depositato al parcheggio Parco Segantini che si scioglie con le temperature miti per l'avvicinarsi della primavera

Di L.A. - 15 febbraio 2021 - 21:21

LEVICO. "La neve accumulata al parcheggio contiene sostanze nocive? E ora che si scioglie per l'arrivo delle temperature più miti, il rischio è quello di inquinare parchi, aree sensibili ma anche le vicine acque del lago?". Così Giampaolo Rizzonelli. "Non sono un esperto di sale utilizzato per evitare la formazione di ghiaccio a causa di freddo e neve, ma documentandosi si capisce che spesso non viene sparso solo cloruro di sodio ma anche glicole etilenico, metanolo, alcol etilico o cloruro di calcio, solfati e nitrati a seconda di contesti e necessità".

Riflessioni che sono state recepite dalla Consulta Lago, dubbi che sono stati portati all'attenzione dell'amministrazione comunale levicense contestualmente al problema legato all'accumulo di neve depositato al parcheggio Parco Segantini. Un'area utilizzata per depositare e smaltire la neve, scesa copiosa tra la fine dell'anno scorso e l'inizio di gennaio. "I metalli pesanti contenuti negli pneumatici vengono rilasciati per reazione chimica in contatto con il sale e diffusi in natura attraverso irrigazione e gocciolamento".

E se le giornate fredde tengono insieme tutto, il rischio potrebbe essere quello di inquinare l'area circostante con l'avvicinarsi della primavera. "Una mistura altamente inquinante che si scioglie e causa l'avvelenamento di flora e fauna. In questo caso specifico ci si chiede se anche il lago possa subire ripercussioni da questo deposito di neve".

Da qui la lettera di Giuseppe Resta, referente di Consulta Lago. "Riteniamo opportuno condividere con l’amministrazione comunale queste riflessioni e auspichiamo che per il futuro si possa sviluppare un piano neve efficace e rispettoso del territorio, identificando siti di smaltimento lontani da parchi, specchi e corsi d’acqua. Le temperature miti dei giorni scorsi hanno favorito lo scioglimento della neve: questo mette in evidenza tutto quanto è stato raccolto nell'attività di sgombero delle strade. Inoltre è presente un rigagnolo che raggiunge direttamente il lago".

Nei prossimi giorni è previsto un sensibile aumento delle temperature. In particolare da sabato è probabile l'afflusso di aria calda con quota dello zero termico che potrebbe portarsi oltre 3.000 metri. "L'amministrazione comunale dovrebbe prevedere azioni di verifica".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 marzo - 05:01

Una ricerca che ha messo insieme tanti pezzi di un mosaico per ricostruire la storia “perduta” di Anna Vivaldelli, uccisa a Dro l’8 marzo 1925. A quasi un secolo di distanza, in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna, ricostruiamo questa vicenda grazie ai documenti, le lettere e le testimonianze dell’epoca

07 marzo - 21:19

Siamo nella provincia di Ravenna e una donna, un'insegnante, si mette alla guida della propria auto per andare a cena con gli amici. Nel tragitto viene coinvolta in un incidente: tampona una vettura. Il tentativo di constatazione amichevole si prolunga e vengono chiamati a intervenire gli agenti della polizia municipale e i vigili del fuoco. La vicenda seguita dallo studio legale Maria Rosa Visintin di Trento

07 marzo - 21:15

In scena, grazie al nuovo duo pianoforte e violino, tornano i suoni delle donne compositrici del passato e del presente per valorizzare a creatività e la forza femminile. Ecco il progetto di Monica Maranelli e Priyanka Ravanelli

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato