Contenuto sponsorizzato

L'aquila reale riconquista la libertà dopo due mesi di cura

E' tornata in natura dopo più di due mesi di degenza al Cras Lipu di Trento  a causa di una grave infezione

Pubblicato il - 16 marzo 2017 - 18:15

TRENTO. Il 12 gennaio scorso un'aquila reale era in difficoltà e non riusciva a prendere il volo. La sua presenza era stata segnalata agli uffici del Parco naturale Adamello Brenta da un escursionista di Pinzolo.  In pochi attimi il grosso rapace era già stato catturato e consegnato agli operatori della Lipu.

 

Oggi, a distanza di circa due mesi, l'aquila è ritornata ad essere libera. Proprio questa mattina, infatti, ha spiccato il volo in un'area protetta, in zona Cinque Laghi sui monti di Madonna di Campiglio.

La liberazione del rapace è avvenuta grazie all'impegno nato dalla collaborazione tra Provincia autonoma di Trento attraverso il Servizio Foreste e Fauna - Ufficio Faunistico, il Parco Naturale Adamello Brenta e la Lipu.


 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 12:01

Il criterio dei 10 anni di residenza per accedere agli alloggi Itea era stato definito dai giudici “discriminatorio”: ora la Corte di Appello ha bocciato anche il ricorso della Pat, con quest’ultima che dovrà pagare 50 euro di sanzione per ogni giorno di ritardo. L’assemblea Antirazzista: “È stato ristabilito un principio di equità e di antidiscriminazione contenuto nelle direttive europee”

16 gennaio - 11:09

Continuano a essere molti i contagi registrati nelle ultime 24 ore in Alto Adige. Mentre si attende la risposta da Roma sulla scelta di mantenere in vigore le misure da zona gialla nonostante il collocamento in zona rossa, i nuovi positivi sono stati 436, 5 i decessi. A Dobbiaco proseguono le operazioni di screening, mentre nelle Rsa si raggiunge il 40% di vaccinati

16 gennaio - 05:01

Il trascinarsi dell'epidemia da SarsCov-2 sta avendo effetti disastrosi sulla salute psichica. Numerosi studi confermano questo trend: isolamento, lutti, incertezze economiche sono solo alcuni degli aspetti presi in considerazione. Ermanno Arreghini, psichiatra e psicoterapeuta: "Attuare misure di protezione anche per i più fragili: senzatetto, disabili, pazienti psichiatrici"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato