Contenuto sponsorizzato

I “nostri” Maneskin in piedi per l'Ucraina: hanno avuto il coraggio di denunciare gli atroci crimini dei russi

Su Instagram la band italiana lancia l'appello: "I rifugiati in Ucraina e nel mondo hanno bisogno di aiuti umanitari urgenti. Stiamo usando la nostra voce per chiedere di agire e puoi farlo anche tu. Unisciti a noi. Fate donazioni su: ForUkraine.com”
DAL BLOG
Di Riccardo Petroni - 09 April 2022

Ha pubblicato “Yehoshua ben Yosef detto Gesù – La sua vera storia – la forza delle sue idee”, “Il Vangelo Segreto di Gesù”, “Gesù di Betlemme” e “Il Ritorno alla Casa di Israele (il Noachismo)”

Ecco che oggi i “nostriManeskin hanno avuto il coraggio di denunciare gli atroci crimini che stanno commettendo i russi in Ucraina. Grande viltà di buona parte dello scenario musicale italiano e mondiale, che invece non l’ha fatto, nonostante da sempre organizzi spettacoli per appoggiare cause umanitarie, a partire da George Harrison con il suo “Concert for Bangladesh” del 1971, in occasione dell'invasione da parte del Pakistan contro il Bangladesh. Un conflitto che portò altrettante atrocità sulle popolazioni civili.

 

Un concerto, quello per il Bangladesh, che si svolse al Madison Square Garden di New York ed al quale parteciparono, fra gli altri, Bob Dylan, Eric Clapton, Ringo Starr, Leon Russel, Billy Preston, Ravi Shankar ecc.

 

 

 

 

I Maneskin dicevamo, che su Instagram hanno scritto senza mezzi termini: “I rifugiati in Ucraina e nel mondo hanno bisogno di aiuti umanitari urgenti. Stiamo usando la nostra voce per chiedere di agire e puoi farlo anche tu. Unisciti a noi. Fate donazioni su: ForUkraine.com

 

Eccoli qui:

 

 

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

 

Testo in italiano

 

Come fai a dormire la notte?

Come fai a chiudere entrambi gli occhi?

A vivere con tutte quelle vite nelle tue mani?

Come fai a stare in piedi da solo su quella collina,

usando il tuo carburante per uccidere?

Non lo accetteremo stando fermi.

Guardaci ballare

Balleremo su quella benzina!

 

Molto interessante è che in questo brano i Maneskin usino frasi tratte da John Lennon (“come fai dormire la notte?” e “come fai a chiudere entrambi gli occhi”) e dai Beatles (“come fai a stare in piedi da solo su quella collina?”). Grazie Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan: siete doppiamente grandi.

Ultima edizione
Edizione del 17 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 10:13
La vicenda risale al 20 agosto 2021quando un drammatico incidente era costato la vita a Sandro Prada di 51 anni e [...]
Cronaca
18 maggio - 11:28
Per agevolare le attività di ricerca dei soccorritori, Enel aveva parzializzato il deflusso della diga di Pontesei. Il corpo è stato [...]
Politica
18 maggio - 09:45
La senatrice Conzatti: "Con gli autonomisti sono sempre andata d’accordo. Ho fiducia che sapranno far smettere di suonare le sirene dei [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato