Contenuto sponsorizzato

Passano i giorni ma non cambia niente: è solo più freddo e lui resta lì. Ennesimo appello alle istituzioni

La situazione disumana nella quale si trova questa persona che dorme sul Lungo Leno non è cambiata, anzi ogni notte fa più freddo e lui sta lì sotto quei coltroni di coperte in mezzo a cibo congelato. Tutti i giorni lo incontro e ho potuto così instaurare un bel rapporto di reciproca fiducia, in quanto  – fra l’altro - è una persona molto gentile e disponibile al dialogo. Sindaco, assessori, decano fate qualcosa
DAL BLOG
Di Riccardo Petroni - 25 November 2020

Ha pubblicato “Yehoshua ben Yosef detto Gesù – La sua vera storia – la forza delle sue idee”, “Il Vangelo Segreto di Gesù”, “Gesù di Betlemme” e “Il Ritorno alla Casa di Israele (il Noachismo)”

Faccio seguito ai miei due precedenti articoli (LEGGI QUI) per evidenziare che da allora la sostanziale disumana situazione nella quale si trova quella persona che dorme sul Lungo Leno non è cambiata (v. foto scttata ieri sera di per sé esplicativa).

 

Tutti i giorni lo incontro ed ho potuto così instaurare un bel rapporto di reciproca fiducia, in quanto  – fra l’altro - è una persona molto gentile e disponibile al dialogo.

 


 

Ho potuto così apprendere il modo con il quale dorme all’aperto sul freddissimo lungo fiume, il modo con il quale espleta le sue funzioni fisiologiche, il suo inevitabile stato di pulizia, la sua precarietà di alimentazione, i problemi fisici che ha, soprattutto alla deambulazione ecc. Riguardo a quanto sopra non posso quindi che rivolgere - di nuovo - il seguente accorato e preoccupato appello:

 

-Sig. Sindaco di Rovereto Dott. Francesco Valduga,

-Sig. Assessore al Benessere ed alla Promozione Sociale Dott. Mauro Previdi,

-Sig. Decano di Rovereto Don Ivan Maffeis,

-Sig. Amministratore di Sostegno,

-Sig. Assistente Sociale,

 

Sotto quel coltrone, al freddo ed in quelle drammatiche condizioni dormiva, ancora ieri sera, un essere umano.

Vi prego di intervenire con la massima urgenza.

 

Grazie di cuore.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 January - 17:45

Sale il numero dei pazienti in ospedale, stabile quello delle terapie intensive. Altri 2 decessi. Sono state registrate 7 dimissioni e 39 guarigioni nelle ultime 24 ore

24 January - 17:44

Una tragica dimenticanza, un vuoto comunicativo che aggiorna ulteriormente il difficile bilancio dell'emergenza coronavirus in Trentino. Oggi il report riporta di altri 2 decessi, ma il totale sale a 726 vittime nella seconda ondata di Covid-19 e si porta a 1.196 morti da inizio epidemia a seguito di una verifica interna

24 January - 16:51

Continua il balletto dell'amministrazione leghista sui proprietari di seconde case. A marzo prima si invitavano tutti a venire a sciare e poi con l'esplosione dell'epidemia li si minacciava di non curarli se non tornavano a casa loro. A dicembre Failoni e Fugatti garantivano la riapertura degli impianti (stanziando anche 5 milioni per l'innevamento che chissà dove sono finiti) e tornavano a invitarli mentre il 22 gennaio la nuova ''chiusura''. Le lettere di Arturo e Gianna: ''La differenza tra turista e proprietario di seconda casa? Se è così ottuso da non capirla, gliela spiego io''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato