Contenuto sponsorizzato

Ratzinger o Bergoglio? La lettera di un presbitero: ''Chi insiste nel vedere in Benedetto il Papa mai dimesso gli infligge una ferita che non merita''

DAL BLOG
Di Riccardo Petroni - 26 July 2021

Ha pubblicato “Yehoshua ben Yosef detto Gesù – La sua vera storia – la forza delle sue idee”, “Il Vangelo Segreto di Gesù”, “Gesù di Betlemme” e “Il Ritorno alla Casa di Israele (il Noachismo)”

Dopo il primo blog di Riccardo Petroni nel quale pubblicava la lettera ricevuta dalla Santa Sede dove Mons. Peter Wells, “Assessore” per gli “Affari Generali” definiva Ratzinger ''Papa emerito'' e dopo il primo e il secondo articolo di Libero in replica e la contro-spiegazione di Petroni, oggi è arrivato un altro articolo firmato da Andrea Cionci. Petroni pubblica, allora, quest'ultimo intervento al quale alleghiamo anche quello ricevuto da un presbitero che ha letto della diatriba e chiede di intervenire sull'argomento spiegando che, alla fine, coloro che continuano a sostenere la tesi secondo cui Benedetto è ancora il ''vero'' Papa non fanno altro che insultarlo e screditarlo.

 

''Io sono convinto - scrive il sacerdote trentino che chiede di restare anonimo e di firmarsi come Teofilo - che coloro che insistono nel vedere in Benedetto XVI “il Papa mai dimesso” non si rendono conto della ferita mortale che infliggono alla lealtà ecclesiale, alla rettitudine della sua coscienza, alla coerenza di quello che sempre ha insegnato e predicato Joseph Ratzinger/Benedetto XVI''. Pubblichiamo, in coda all'intervento di Petroni, la lettera integrale di Teofilo.

 

Gentile Sig. Andrea Cionci,

e p.c. Dott. Alessandro Sallusti – Direttore di Libero.

 

-Ho letto con molta attenzione la sua risposta odierna (QUI IL LINK), che credo non aggiunga nulla a quanto fin qui ci siamo detti.

 

-Posto che saranno i lettori a giudicare, come è giusto che sia, vorrei confermarle che poiché non leggo Libero e tanto meno il suo Blog, non posso essermi ispirato a lei.

 

Il suo articolo l’ho infatti visto poiché è apparso su Google, come quello suo di oggi.

 

-Sulla questione delle immagini allegate alla nota lettera da me ricevuta, del 10.6.2015, essendo ambedue d’accordo che sono di stampa anteriore alla stessa, l’attualizzazione del significato della dizione “P.P.”, da lei cerchiata in rosso, viene meno.

 

-Se non condivide quello che hanno scritto autorevoli giornalisti, tanto quanto lei, su giornali altrettanto importanti come il suo, se la veda con loro, non con me.

 

-Mi invita poi ad “essere serio” ed a non fare “giri di Peppe”. Al dì là del fatto che queste espressioni ritengo non siano confacenti con il tema che stiamo trattando, si risparmi prego queste affermazioni, in quanto non mi conosce.

 

-Lei nega che il Conclave sia ispirato dallo “Spirito Santo”. Vada per favore a leggersi secoli di patristica.

 

-Confermo quanto detto da Gesù, che credo valga più di ogni altro punto di vista: “Sia invece il vostro parlare sì, sì; no, no. Il di più viene dal maligno”.

 

Quindi non aggiungo altro se non i più cordiali saluti.

 

 

 

 

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 settembre - 12:31
Da un lato l'Effetto Green pass obbligatorio a partire dal 15 ottobre per i dipendenti pubblici e privati  e dall'altro l'open day con la [...]
Cronaca
18 settembre - 14:22
L'incendio si è sviluppato intorno alle 13 e sarebbe partito dai piani inferiori
Cronaca
18 settembre - 12:19
Sono 7 in più i ricoveri nelle strutture ospedaliere altoatesine mentre torna a salire il totale delle vittime del virus da inizio pandemia. A [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato