Contenuto sponsorizzato

Baite, fienili e hotel scoperchiati, piante sradicate, una domenica di forte vento in Trentino

Domenica impegnativa per i vigili del fuoco di diverse zone del Trentino, costretti a fronteggiare i diversi danni causati dalle forti raffiche di vento. Le zone maggiormente colpite sono la valle di Non, la Valle dei Mocheni e il fassano

Pubblicato il - 30 ottobre 2017 - 09:16

TRENTO. Domenica impegnativa per i vigili del fuoco di diverse zone del Trentino, costretti a fronteggiare i diversi danni causati dalle forti raffiche di vento. Il bilancio è di diversi interventi per tetti di baite, fienili e abitazioni scoperchiate, ma anche alberi sdradicati. Il vento non ha risparmiato neppure il tetto di un hotel sul Pordoi.

 

Il vento non ha solo messo a dura prova i corpi al lavoro a Tremalzo per contenere l'incendio che lambisce anche il Trentino (Qui articolo), ma danni si contano soprattutto nelle Maddalene e a Rumo in Valle di Non, in Valle dei Mocheni e in Fassa.

 

Oltre venti uomini tra i pompieri di Rumo e Cles hanno messo in sicurezza numerosi tetti e comignoli, mentre i volontari di Palù del Fersina si sono adoperati per ripristinare baite e fienili, mentre la vettura dei gestori del rifugio Sette Selle è stata colpita da un albero. 

 

Danni anche al Passo Pordoi, dove diversi alberi sono caduti sulla carreggiata per il forte vento e il tetto di un albergo della zona è stato scoperchiato, fortunatamente la struttura è attualmente chiusa in attesa dell'inverno e quindi i vigili del fuoco di Canazei e Pozza di Fassa, intervenuti tempestivamente, hanno potuto operare in piena sicurezza.

 

Tanti interventi, ma nessun ferito e nessuna persona è rimasta coinvolta da questa domenica all'insegna del vento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

20 ottobre - 18:46

Sono 15 i milioni che saranno investiti nella realizzazione del nuovo collegamento funiviario che, in soli 7 minuti, percorrerà un tracciato di 3.8 chilometri per un dislivello di 644 metri. L'impianto collegherà l'abitato di San Cipriano con Malga Frommer, posta tra le piste da sci del comprensorio di Carezza. Intanto, però, si continua a scavare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato