Contenuto sponsorizzato

Cadono massi, evacuata una famiglia a Mezzolombardo, la via chiude dieci giorni

Neve, pioggia e gelo di questi giorni avrebbero causato un cedimento e la caduta di alcuni massi dalla parete rocciosa in località Rupe. L'amministrazione comunale procederà con somma urgenza 

 

Di Luca Andreazza - 13 dicembre 2017 - 19:25

MEZZOLOMBARDO. Resterà chiusa per una decina di giorni via Trento a Mezzolombardo. Questa mattina si è verificata una caduta massi in località Rupe che ha colpito un deposito nel giardino di un'abitazione. Un uomo e una donna sono stati evacuati dalla propria casa e saranno ospitati dalla figlia a Cavedago per ovvie ragioni di sicurezza.

 

Neve, pioggia e gelo di questi giorni avrebbero causato un cedimento e la caduta di alcuni massi dalla parete rocciosa. 

 

Crollo massi dalla parete rocciosa

Immediatamente si sono attivati i vigili del fuoco volontari di Mezzolombardo per circoscrivere l'area e l'amministrazione comunale per effettuare i rilievi del caso, le verifiche statiche e mettere in sicurezza la zona.

 

"Il geologo - spiega il primo cittadino Christian Girardi - ha effettuato alcuni disgaggi, ma è necessario completare alcuni interventi in parete e si procederà con somma urgenza. Fortunatamente non ci sono feriti e sono limitati anche i danni all'edificio. Abbiamo già avvertito tutte le autorità competenti".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

19 ottobre - 17:44

Sono stati analizzati 1.521 tamponi, 79 i test positivi nelle ultime 24 ore. Il rapporto contagi/tamponi si attesa a 5,2%. Ci sono 6 classi in più in isolamento a causa dell'epidemia Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato