Contenuto sponsorizzato

Incendio in una casa di Centa San Nicolò. Intervengono tre corpi dei vigili del fuoco

Le fiamme sono scaturite dopo che delle scintille sono partite da una fornelletta. A dare l'allarme gli inquilini. I vigili del fuoco hanno arrestato il principio d'incendio e messo in sicurezza il palazzo

Di L.P. e L.A. - 19 dicembre 2017 - 20:54

CENTA S. NICOLO'. Sarebbero partite da una fornelletta le scintille che poi hanno dato il via a un principio di incendio, fortunatamente contenuto e subito domato dai vigili del fuoco.

 

Siamo in località Valle a Centa San Nicolò sull'Altopiano della Vigolana. Intorno alle 20 dal secondo piano di un'abitazione è partita la chiamata di aiuto ai vigili del fuoco. Al momento dell'avvio una fornelletta avrebbe sprigionato una serie di scintille che, incontrollate, avrebbero attecchito generando fuoco e fumo.

 


 

Gli inquilini, spaventati, hanno subito chiamato i soccorsi che si sono precipitati sul posto: in primis i vigili del fuoco volontari di Centa San Nicolò poi quelli di Caldonazzo e di Pergine con l'autoscala. Giunti sul posto i pompieri hanno provveduto a fermare l'incendio e a mettere in sicurezza l'area salendo anche sul tetto dell'abitazione.

 

 

Fortunatamente tutto è rimasto contenuto e non ci sono stati feriti o intossicati. Sul posto anche i carabinieri per ricostruire la dinamica di quanto accaduto. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 febbraio - 05:01

Il rischio è che tante persone che in questi mesi hanno trovato un riparo durante la notte grazie ai posti messi a disposizione dal Comune all'Ostello della Gioventù finiscano nuovamente a dormire in strada. Questa sera sarà l'ultima notte anche per gli spazi aperti nella Chiesa di Centochiavi ma potranno essere riattivati

27 febbraio - 19:18

La ricerca, prima in assoluto sulle varianti in reflui urbani in Italia e tra le prime al mondo, è stata condotta dal gruppo di lavoro coordinato dall’Istituto superiore di sanità in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico. L’Iss: “Le mutazioni del virus SARS-CoV-2 inglese e brasiliana sono state individuate per la prima volta nelle acque di scarico italiane”

28 febbraio - 07:50

Il minore al volante è stato denunciato anche perché ubriaco. L'intervento dei carabinieri della stazione di Mori

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato