Contenuto sponsorizzato

Notte di lavoro per i pompieri di Ravina e Sardagna, spento un incendio boschivo

L'allarme è scattato intorno alle 3 in una zona particolarmente impervia a Costa San Nicolò di Ravina che si è sviluppato sulla verticale del cimitero di Sardagna.
FOTO E VIDEO ALL'INTERNO

Di Luca Andreazza - 30 ottobre 2017 - 13:47

RAVINA. Notte di lavoro, quella tra domenica e lunedì, per i vigili del fuoco volontari di Ravina e Sardagna a causa di un incendio boschivo, probabilmente di origine dolosa, in località Costa San Nicolò di Ravina che si è sviluppato sulla verticale del cimitero di Sardagna.

 

L'allarme è scattato intorno alle 3 e i pompieri di Ravina, supportati dalle luci fotoelettrice in dotazione al corpo, si sono immediatamente portati sul posto e hanno iniziato a spegnere le fiamme divampate nel bosco.

 

La zona però si presenta particolarmente impervia e difficile da raggiungere, circa 150 metri di parete a strapiombo, tanto che il pompaggio dell'acqua non era ottimale. Dopo un primo intervento di diverse ore, per concludere le operazioni, i vigili del fuoco di Ravina hanno quindi allertato, intorno alle 6, il corpo di Sardagna che hanno fatto cadere l'acqua verso valle creando un effetto pioggia che ha spento gli ultimi focolai.

Incendio boschivo a Ravina

 

Le operazioni si sono concluse intorno alle 10 di questa mattina e i pompieri sono ancora operativi per la messa in sicurezza e la bonifica definitiva dell'area.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato