Contenuto sponsorizzato

A 14 anni si perde in pista ma viene ritrovato dalla polizia. I genitori sono stati multati

Momenti di paura ieri per un giovane di 14 anni che si è perso a passo Coe 

Foto di archivio
Pubblicato il - 31 marzo 2018 - 10:12

PASSO COE. Quasi due ore di panico per un ragazzo russo di 14 anni che ieri si è perso a passo Coe tra la nebbia e la pioggia misto neve. Il giovane si trovava al passo con i genitori che lo hanno però perso di vista. Non vedendolo più tornare hanno dato immediatamente l'allarme.

Alcune pattuglie della polizia di stato si sono messe subito sulle tracce del giovane utilizzando anche le motoslitte. Una ricerca non semplice a causa della visibilità ridotta.

 

Dopo alcune ore il giovane è stato trovato a circa 20 chilometri di distanza dal luogo in cui si trovava  inizialmente. A piedi stava girando con gli sci in spalla ma, visto le condizioni meteo, aveva perso l'orientamento e non trovava la via del ritorno. 

 

Il ragazzo è stato accompagnato dai genitori che sono poi stati sanzionati come stabilisce la normativa provinciale. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 luglio - 19:55

Una sorta di sconto che lo Stato italiano fornisce a chi decide di soggiornare presso una struttura ricettiva italiana. Tra i trentini che hanno colto l'occasione anche Stefano Grassi: "In poco tempo arriva un codice che si dovrà poi mostrare all'albergatore per ottenere lo sconto"

04 luglio - 19:47

Il candidato sindaco è pronto a guastare la festa sia “alla coalizione arcobaleno” che alla “disaggregazione di destra”. Carli vuole plasmare una Trento sul modello delle grandi metropoli europee: “C’è bisogno di una leadership forte ed inclusiva, il Centrosinistra ha tenuto ferma la città per una generazione ora è tempo di riprendere in mano tutti i progetti rimasti incompiuti”

04 luglio - 13:26

Gli animalisti insorgono contro l’ordinanza di abbattimento: “JJ4 potrebbe essere accompagnata dai suoi cuccioli, Fugatti deponga subito i fucili, non accetteremo l’uccisione di un’altra orsa senza che siano state accertate le cause che hanno determinato lo scontro con le persone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato