Contenuto sponsorizzato

A Folgaria danneggiato il pilone di un impianto, a Lavarone è a terra la seggiovia Sonneck

Ripristinata l'elettricità, mentre resta l'ordinanza che sconsiglia l'utilizzo dell'acqua dal rubinetto a fini potabili. Tantissimi gli alberi abbattuti, divelto anche il Tapis roulant a passo Coe

Di Luca Andreazza - 30 ottobre 2018 - 18:35

FOLGARIA. La macchina dei soccorsi è in piena attività a Lavarone per riportare la situazione nella normalità. Troppi gli alberi sulla linea della seggiovia Sonneck e il cavo portante è a terra, mentre le rulliere sono stati strappati dai pali.

 

Nel frattempo tutte le strade in paese sono state sgomberate dai detriti, mentre l'unica via d'accesso all'altipiano resta quella da Rovereto, la Fricca viene usata solo in caso di emergenza. Insistono ancora diverse criticità nelle zone di confine verso Asiago, tantissimi gli alberi caduti sulle arterie in Veneto.

Il livello del lago inizia a ritirarsi, ma sono innumerevoli le abitazioni danneggiate dalla caduta di alberi, segno della fragilità idrogeologica a causa delle piogge intense, alle quali sono seguite forti raffiche di vento che hanno scoperchiato diverse case e abbattuto diverse piante.

 

Danni anche a Folgaria, alcuni torrenti sono esondanti, ma soprattutto le raffiche di vento hanno causato il crollo di tantissimi alberi in particolare a Serrada, Terragnolo e Mezzaselva.

Tantissimi alberi abbattuti tra Folgaria e Lavarone, danni anche agli impianti

 

Le piante, oltre a invadere la carreggiata e interrompere la viabilità, hanno danneggiato case e abitazioni. Un edificio è stato scoperchiato, ma la conta è ancora in corso, così come i numerosi interventi degli instancabili vigili di fuoco di zona. Danneggiato un pilone della seggiovia a Ortesino. Divelto il tapis roulant a passo Coe.

Ripristinata l'elettricità a Folgaria e Lavarone. Grande sforzo dei soccorsi, in grado di operare in piena emergenza tra buio, freddo e continui crolli e rischio smottamenti: le unità dislocate sul territorio sono rimaste attive tutta la notte per rimuovere le tante piante cadute per continuare anche oggi senza sosta. Resta ancora l'ordinanza che sconsiglia di utilizzare l'acqua dei rubinetti a fini potabili.

 

Nelle prossime ore i vigili del fuoco di Lavarone sono in attesa del "Processore", un macchinario ultima generazione per la rimozione e il taglio di alberi pericolanti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 19:36

Tra i principali indiziati ci sono i cambiamenti climatici, in particolare il caldo di fine giugno che ha sicuramente influito negativamente sul raccolto di quest’anno. Ma secondo i 1400 olivicoltori del Garda Trentino “Condizioni simili non si sono mai verificate in precedenza”

21 ottobre - 19:11

Menù indubbiamente affascinante, complesso nel suo rigore, meditato, tecnicamente evoluto, ma per nulla complicato. Studiato con il carisma indiscutibile di un "maestro dei fornelli" oltre che persona colta. Affermazione non casuale: Alfio Ghezzi "vede" oltre il cibo, entra nella cultura più coinvolgente, quella con la "C" maiuscola

21 ottobre - 16:08

La richiesta arriva dalle associazioni ambientaliste (e non solo) praticamente al termine del primo anno di attività. Un anno che si è caratterizzato per le associazioni per ''una incredibile serie di dichiarazioni ed azioni che poco o nulla hanno a che fare con la tutela ambientale. Dichiarazioni e azioni che vanno anzi nella direzione contraria, con un ulteriore sfruttamento economico dell’ambiente e della natura''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato