Contenuto sponsorizzato

Acquistano due trattori pagandoli con assegni falsi. Due truffatori denunciati

Due calabresi sono riusciti ad acquistare due trattori, uno in Trentino e l'altro a Siena, pagando con assegni falsi. Hanno truffato  anche gli spedizionieri pagandoli con  titoli fraudolenti 

Pubblicato il - 27 January 2018 - 08:58

CANAZEI. Avevano pagato con assegni falsi due venditori di macchine agricole del Trentino. Ad essere denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento e Pisa sono stati due uomini di origini calabresi, un 35enne residente a Marina di Gioiosa Jonica (RC) e un 29enne residente a Siderno (RC).

 

La denuncia è arrivata al termine di una lunga e meticolosa attività di indagine portata avanti dai carabinieri della Stazione di Canazei.

 

I due truffatori, spacciandosi per dipendenti di una impresa edile con sede a Reggio Calabria, risultata poi estranea ai fatti, avevano, sul finire di giugno dello scorso anno, acquistato, su piattaforma virtuale, da un 51enne da Pozza di Fassa , un trattore agricolo marca “CARON” mod.390, per l’importo di 15 mila euro pagando con un assegno circolare risultato poi falso.

 

Gli stessi si rendevano inoltre responsabili di analoga truffa, commessa di li a poco, nella provincia di Pisa ai danni di un 43nne, residente nella provincia di Siena, dal quale acquistavano un trattore agricolo marca Goldoni mod.IDEA 40 pagando l’importo di 10 mila euro con un assegno circolare risultato contraffatto.

 

In entrambi i casi i mezzi acquistati fraudolentemente, sono stati trasportati da ignari spedizionieri, anch’essi pagati con titoli fraudolenti e fatti successivamente sparire nelle campagne calabresi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 December - 19:14

Nonostante i divieti sugli spostamenti in vista delle festività natalizie è iniziata la corsa ai tamponi, nella convinzione (errata) che garantiscano una sorta di “patente d’immunità”. Il numero uno di Apss: “In queste situazioni i test non servono. Quest’anno purtroppo è così sarà un Natale strano, ma dobbiamo accettarlo, per la salute delle persone a cui vogliamo bene”

05 December - 18:52

Mentre domani è stata fissata un allerta arancione per tutta la provincia e rossa per l'Alto Adige e il Veneto ecco la situazione generale di neve e strade. Chiusa per pericolo valanghe la provinciale 25 di Garniga tra Garniga Vecchia e le Viote e istituito il senso unico alternato lungo la provinciale 76 Gardolo – Lases per caduta massi

05 December - 16:44

Tra i nuovi positivi se ne contano 105 over 70 e ci sono 3 bimbi con meno di 2 anni. Una persona in più in terapia intensiva e numero di dimissioni superiore ai nuovi ricoveri: 31 contro 28

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato