Contenuto sponsorizzato

Arrestato per droga, scoperto dai carabinieri intervenuti su richiesta dei vicini: teneva la musica troppo alta in casa

I condomini si erano lamentati per ilo volume dello stereo ma non voleva abbassarlo. I carabinieri hanno subito sentito odore di 'fumo' ed è scattata la perquisizione: 120 grammi di sostanza e soldi che per i militari sono 'proventi dello spaccio'

Pubblicato il - 09 settembre 2018 - 10:20

TRENTO. Voleva ascoltare musica, peccato che la 'imponeva' anche a tutto il vicinato tenendo il volume altissimo. I condomini in un primo momento sono riusciti a fargli abbassare lo stereo a forza di battere con la scopa al piano superiore. Ma poi di nuovo, ancora a volume assordante. Da qui la decisione dei vicini di chiamare i carabinieri che sono intervenuti e hanno arrestato un 39enne.

 

Ma non si arresta nessuno per 'musica a tutto volume'. Le manette sono scattate perché i militari, una volta arrivati sulla porta dell'abitazione dell'uomo, si sono accorti che oltre all'odore di alcol proveniva dall'interno anche l'incofondibile odore di 'fumo'. Scattata la perquisizione personale e domiciliare, i carabinieri trovano 120 grammi di hashish, insieme al materiale ritenuto idoneo al confezionamento ed ad una somma contante ritenuta provento di spaccio.

 

Lo stereo è stato definitivamente spento e il 39enne portato in caserma dove dovrà attendere di essere condotto davanti all’Autorità Giudiziaria per rispondere del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 19:26

Dai costi elevati alla mancanza di un progetto ben definito problemi e possibili soluzioni per “l’Amazon trentina”. L’esperto: “Come per qualsiasi attività commerciale, o vi è un profitto o non c’è motivo per cui debba rimanere aperta. L’online è una risorsa, non una minaccia, ma solo se la si sa utilizzare nelle misure e nei contesti adeguati”

31 maggio - 19:25

Non sono stati registrati decessi nelle ultime 24 ore, il quarto giorno consecutivo senza morti legati a Covid-19. Ci sono 5.432 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 1.910 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,05%

31 maggio - 19:23

Si tratta di Guido Casarotto. L'uomo era a bordo di una delle due macchine che il 25 maggio si erano scontrate sulla strada provinciale 235 all'altezza di Lavis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato