Contenuto sponsorizzato

Badante e zia cercano di rubare 20 mila euro ad un'anziana. Ora a processo per circonvenzione d'incapace

Il "colpo" non è finito a segno perché sul conto corrente non erano presenti tutti quei soldi 

Pubblicato il - 24 June 2018 - 09:28

TRENTO. Aveva il compito di seguirla e accudirla ma invece alla fine voleva portarle via 20 mila euro. A finire nei guai è stata una badante ucraina e sua zia ora entrambe a processo per circonvenzione di incapace.

 

Il “colpo” non è però riuscito perché al momento in cui la donna si è presentata a riscuotere l'assegno, fattole firmare senza rendersi conto di quello che stava accadendo, sul conto postale non erano presenti tutti quei soldi.

 

Ecco allora che al banco degli imputati è finita una badante di 50 anni e sua zia, con processi separati. L'accusa è quella di aver cercato di voler prendere dei soldi ad una anziana approfittando del suo stato di difficoltà psichica.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
17 settembre - 18:37
Dalle urla sotto i gazebo alle promesse da ''ghe pensi mi quando vinciamo'' ne è passata di acqua sotto i ponti. Da quando Fugatti e la Lega [...]
Cronaca
17 settembre - 20:18
Trovati 29 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 39 guarigioni. Sono 17 i pazienti in ospedale, di cui 1 ricoverato in [...]
Cronaca
17 settembre - 19:22
A lanciare l'allarme una persona che, da valle, ha notato la vela tra gli abitati delle Sarche e di Pietramurata. Il 37enne è morto, troppo gravi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato