Contenuto sponsorizzato

Bomba disinnescata sulle Dolomiti, era lì dalla Prima guerra mondiale

L'ordigno si trovava ai piedi della Croda Rossa a quasi 3 mila metri, nelle Dolomiti di Sesto Pusteria. Le operazioni di disinnesco del ordigno rinvenuto in un ghiaione ai piedi della montagna sono iniziate alle ore 9 e si sono concluse alle 11.50 con il brillamento

Pubblicato il - 21 May 2018 - 19:52

TRENTO. La bomba fatta brillare stamattina era lì fin dalla Prima guerra mondiale, ai piedi della Croda Rossa a quasi 3 mila metri, nelle Dolomiti di Sesto Pusteria. Le operazioni di disinnesco del ordigno rinvenuto in un ghiaione ai piedi della montagna sono iniziate alle ore 9.

 

Il residuo bellico è stato trasportato in zona sicura ed è stato fatto brillare dagli artificieri dell'Esercito appartenenti al 2/o Reggimento alpino guastatori di Trento coadiuvati dal Centro tecnico logistico interforze di Civitavecchia. Le operazioni sono state coordinate dalla Centro operativo allestito nella caserma dei vigili del fuoco di Sesto Pusteria.

 

Al disinnesco erano presenti anche i rappresentanti del Commissariato del governo di Bolzano, dei Carabinieri e dell'Esercito oltre al Corpo permanente dei vigili del fuoco di Bolzano. Le operazioni si sono concluse alle ore 11.50.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 ottobre - 18:59
"Purtroppo, le farmacie e le strutture pubbliche/private dedicate a questo servizio non sono in grado di compiere giornalmente un numero di test [...]
Cronaca
17 ottobre - 18:13
Il corpo senza vita di Elio Coletti è stato rinvenuto dall'unità cinofili dei vigili del fuoco. Il 58enne si era allontanato di casa in cerca di [...]
Cronaca
17 ottobre - 17:55
Ci hanno provato prima i familiari e poi il personale sanitario giunto sul posto con l'elisoccorso ma per il 62enne non c'era più niente da fare. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato