Contenuto sponsorizzato

Boschi e Berlusconi nello stesso albergo: tutti e due al Palace di Merano

Il luogo, meta di molti vip che per qualche giorno vogliono farsi coccolare dal lusso e dalle cure del 'mago delle diete', è un albergo di classe per chi vuole vivere in riservatezza la propria vacanza. Berlusconi è un habitué mentre per l'ex sottosegretaria di Renzi sarebbe la prima volta

Pubblicato il - 27 giugno 2018 - 11:05

MERANO. Hanno scelto lo stesso albergo, ma non è chiaro se i periodi di relax di Silvio Berlusconi e di Elena Boschi saranno coincidenti. Si sa solo che entrambi, per una breve vacanza, saranno ospiti dell'Hotel Palace di Henri Chenot.

 

Il luogo, meta di molti vip che per qualche giorno vogliono farsi coccolare dal lusso e dalle cure del 'mago delle diete', è un albergo di classe per chi vuole vivere in riservatezza la propria vacanza. Berlusconi è un habitué mentre per l'ex sottosegretaria di Renzi sarebbe la prima volta. 

 

La deputata è stata eletta in Alto Adige, e la scelta delle vacanze a Merano ha forse a che fare con la promessa di 'stare sul territorio'.  La scelta di Berlusconi è invece una conferma: più volte ha soggiornato nel rinomato hotel, anche per la riservatezza che viene garantita.

 

Anche Giulio Andreotti era un ospite fisso, quando il Palace non era ancora gestito da Chenot, ma era semplicemente un albergo di classe per persone in cerca di privacy. Con l'arrivo del francese di origine catalane, che oggi ha 75 anni, sono arrivati anche i vip del mondo dello spettacolo e dello sport.
 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

19 settembre - 16:35

Sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi e 8 persone presentano sintomi. Il totale in Trentino è di 6.311 casi e 470 decessi da inizio epidemia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato