Contenuto sponsorizzato

Cade dalla palestra di arrampicata al Sanbàpolis, trasportato in codice rosso al Santa Chiara

Oltre all'automedica, sul posto anche un'ambulanza che però è rimasta all'esterno della struttura perché l'ingresso alla palestra è troppo basso per l'altezza del mezzo di soccorso

Pubblicato il - 27 October 2018 - 13:11

TRENTO. E' successo poco prima delle 12.30, quando una persona che si stava allenando nella palestra di arrampicata di Sanbàpolis a Trento Sud è caduta da circa tre metri. E' stata soccorsa dalle persone presenti che hanno subito chiamato la Centrale Unica di Emergenza. Sul posto sono state inviate un'ambulanza e un'automedica con a bordo i medici rianimatori.

 

Dalle prime informazioni sembra che il ferito abbia subito traumi alla testa, per questo è stato immobilizzato su una barella prima di essere trasportato in codice rosso all'ospedale Santa Chiara di Trento. Un simile incidente avvenuto nello scorso dicembre aveva evidenziato l'impossibilità alle ambulanze di entrare nella struttura perché l'ingresso è troppo basso per l'altezza dei mezzi.

 

Anche questa volta l'ambulanza è rimasta all'esterno mentre l'automedica è riuscita ad entrare fino al parcheggio interno. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 March - 05:01

Una ricerca che ha messo insieme tanti pezzi di un mosaico per ricostruire la storia “perduta” di Anna Vivaldelli, uccisa a Dro l’8 marzo 1925. A quasi un secolo di distanza, in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna, ricostruiamo questa vicenda grazie ai documenti, le lettere e le testimonianze dell’epoca

08 March - 08:28

A parlare di accelerazione della pandemia è stato anche il ministero della Salute, Roberto Speranza: "La variante inglese si diffonde con il 35/40% in più rispetto a quella tradizionale e i nostri casi in aumento sono dovuti proprio a questa variante"

07 March - 21:19

Siamo nella provincia di Ravenna e una donna, un'insegnante, si mette alla guida della propria auto per andare a cena con gli amici. Nel tragitto viene coinvolta in un incidente: tampona una vettura. Il tentativo di constatazione amichevole si prolunga e vengono chiamati a intervenire gli agenti della polizia municipale e i vigili del fuoco. La vicenda seguita dallo studio legale Maria Rosa Visintin di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato