Contenuto sponsorizzato

Cade dalla palestra di arrampicata al Sanbàpolis, trasportato in codice rosso al Santa Chiara

Oltre all'automedica, sul posto anche un'ambulanza che però è rimasta all'esterno della struttura perché l'ingresso alla palestra è troppo basso per l'altezza del mezzo di soccorso

Pubblicato il - 27 ottobre 2018 - 13:11

TRENTO. E' successo poco prima delle 12.30, quando una persona che si stava allenando nella palestra di arrampicata di Sanbàpolis a Trento Sud è caduta da circa tre metri. E' stata soccorsa dalle persone presenti che hanno subito chiamato la Centrale Unica di Emergenza. Sul posto sono state inviate un'ambulanza e un'automedica con a bordo i medici rianimatori.

 

Dalle prime informazioni sembra che il ferito abbia subito traumi alla testa, per questo è stato immobilizzato su una barella prima di essere trasportato in codice rosso all'ospedale Santa Chiara di Trento. Un simile incidente avvenuto nello scorso dicembre aveva evidenziato l'impossibilità alle ambulanze di entrare nella struttura perché l'ingresso è troppo basso per l'altezza dei mezzi.

 

Anche questa volta l'ambulanza è rimasta all'esterno mentre l'automedica è riuscita ad entrare fino al parcheggio interno. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 maggio - 16:09

Fra i 2 positivi uno è minorenne, il numero dei pazienti ricoverati scende a 16, di cui 3 in rianimazione a Rovereto. Ben 1597 i tamponi effettuati

30 maggio - 15:26

Domani scadrà la proroga fatta nei mesi scorsi da parte della Provincia per i posti invernali e extra nei dormitori affinché le persone, con l'emergenza coronavirus, non siano abbandonate in strada. Ora, però, il rischio è che 160 persone non abbiano più un posto dove dormire. La mobilitazione dell'assemblea Antirazzista in piazza Duomo a Trento 

30 maggio - 12:02

L’inseguimento è avvenuto sulla montagna di Mortaso, in località Zeller, in Val Rendena, pochi giorni fa ed il relativo video aveva trovato ampia diffusione in rete, suscitando numerosissime, comprensibili, reazioni indignate. Il Corpo Forestale Trentino ribadisce l’indicazione di non inseguire assolutamente la fauna selvatica

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato