Contenuto sponsorizzato

Cavi a penzoloni all'interno della galleria dei Crozi. Un mese fa un analogo incidente

Sul posto i Permanenti di Trento che hanno ridotto il transito dei veicoli su una sola carreggiata. Disagi per il traffico in direzione Padova

Pubblicato il - 06 December 2018 - 15:24

TRENTO. Disagi all'interno della galleria dei Crozi, in direzione Padova, dove alcuni cavi elettrici si sono staccati, rimanendo a penzoloni. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco Permanenti di Trento che hanno disposto il restringimento della carreggiata.

 

Traffico rallentato con code che arrivano fino a Ponte Alto. I pompieri aspettano ora l'intervento dei tecnici di turno del Servizio strade e dei responsabili delle gallerie per ripristinare l'impianto elettrico e per mettere in sicurezza il tunnel.

 

Un analogo incidente, con i cavi strappati e finiti a penzoloni sulla carreggiata, si è registrato sempre all'interno della galleria dei Crozi soltanto un mese fa. In questo caso i fili erano stati agganciati da un camion in transito, danneggiando altre auto con un 'effetto frusta'.

 

Si ipotizza che anche in questo caso all'origine dello strappo dei cavi sia coinvolto un mezzo pesante

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 15:18

Se l'Rt è inferiore a 1 ma il rischio calcolato sui 21 indicatori risulta essere ''Alto'' si entra comunque in arancione, come questa settimana dovrebbe essere successo a tre regioni: Lombardia, Piemonte e Marche. Queste vanno ad aggiungersi alle confermate Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Toscana, Provincia autonoma di Trento e Umbria. Potrebbe esserci la prima regione bianca mentre una diventa rossa

26 febbraio - 12:36

Continua a correre il contagio da Coronavirus in Alto Adige. Sono 350 le persone risultate positive nelle ultime 24 ore. Ancora pesante il bilancio dei decessi. Con gli ultimi 7 il numero di vittime in questa seconda fase sale a 730

26 febbraio - 12:16

Gli agenti hanno verificato che i giovani non indossavano la mascherina e non rispettavano le distanze

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato